Punto nascita, Merlino ( PD): chiarezza sulla messa in sicurezza

Nota di Saverio Merlino , segretario del PD di Lipari

Saverio Merlino, segretario Pd Lipari
Saverio Merlino, segretario Pd Lipari

Tante le speranze, tante le promesse, molto ormai è il tempo che le mamme di Lipari aspettano perché gli impegni assunti sulla riapertura di un “Centro Nascite” siano rispettati. Forte è la delusione e in molti, ormai, forse non ci sperano più. Su quest’argomento siamo stati vigili e lo saremo ancora di più, vigili e critici.

Continueremo a esserlo se servirà, ma saremo pronti a riconoscere gli impegni di chi, con forza, continuerà a portare avanti con noi questa democratica e civile battaglia per tutti gli abitanti delle nostre isole e per le donne in particolare, convinti più che mai di poter ottenere il giusto riconoscimento di un diritto costituzionale e di una specificità territoriale delle soluzioni.

Guai mollare… Dal gruppo “Voglio nascere a Lipari” nato anni fa, a tutti noi cittadini di ogni età, dobbiamo riprendere a sperare e mi auguro che arrivino notizie tali da poter dare finalmente alle future mamme di Lipari il regalo più bello: quello di poter far nascere i propri figli, in sicurezza, nella propria terra d’origine, vicino alle proprie famiglie e senza più far subire loro notevoli disagi, anche economici.

Nella nota “Ansa” di oggi l’Assessore regionale alla Salute On. Gucciardi comunica di aver reiterato al Ministro della Salute On. Lorenzin, che incontrerà nei prossimi giorni, la richiesta di deroga per i punti nascita dei quali si prevedeva la chiusura, includendo Lipari.

È questo un fatto positivo, che lascia intendere che nulla è perduto.

La richiesta di deroga formalizzata per il mantenimento dei Punti Nascita come Lipari, riguarderebbe il numero dei parti ma certamente non si chiede deroga per i requisiti standard di totale sicurezza per i piccoli e per le madri.

La richiesta di revisione dei numeri non prescinde dal dato che maggiormente interessa, ovvero la qualità del servizio.

Ovviamente, oltre alla deroga, vanno trovati i fondi necessari per mantenere i punti nascita efficienti ed efficaci (attrezzature, specialisti capaci e personale paramedico qualificato) ed anche su questo c’è bisogno di essere chiari e credibili.

Lipari, 10 settembre 2015

Saverio Merlino