Proroga approvazione bilanci di previsione : Amministrazione orgogliosa delle esenzioni per suolo pubblico e Tari

(Comunicato) Accogliamo con favore la notizia, a seguito della seduta straordinaria di ieri della Conferenza Stato-città ed Autonomie locali, del differimento del termine di approvazione del bilancio di previsione degli Enti locali al 31 ottobre 2020. Condividiamo altresì le dichiarazioni a mezzo stampa del Sindaco Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia, in merito alle difficoltà e alle esigenze specifiche che accomunano gli Enti Locali in particolare del Sud Italia: è evidente – come abbiamo sempre sostenuto – la necessità di rivedere non solo i tempi ma anche le priorità e le norme che regolano la gestione amministrativa dei Comuni a fronte delle forti difficoltà dovute anche ai ritardi nella assegnazione dei fondi regionali e statali ma anche, più in generale, dei tagli dei trasferimenti nella spesa corrente e ad alcuni adempimenti normativi che non consentono alle Amministrazioni Locali una capacità economica reale e adeguata.


E tuttavia, nello specifico, pur non avendo mai celato le significative criticità che hanno portato alla mancata redazione del bilancio sino ad oggi, su cui certamente grava la appostazione in bilancio del Servizio Idrico Integrato, a causa del ingiustificabile ritardo nell’applicazione della L.R. 19/2015 per la gestione d’ambito del SII, e il conseguente enorme aggravio sul Fondo Crediti Dubbia Esigibilità, non possiamo che evidenziare come il nostro Comune, con notevole sforzo ma altrettanta determinazione, è
riuscito a concretizzare l’esenzione dal pagamento per il suolo pubblico e, proprio qualche giorno fa, la riduzione della Tassa sui rifiuti, nonostante l’incertezza sulla assegnazione delle somme del fondo perequativo regionale e degli altri contributi di sostegno per le minori entrate, garantendola sulle entrate del contributo di sbarco, a differenza di quanto accade in moltissimi altri Comuni, con cui condividiamo evidentemente le difficoltà in ordine al bilancio, e che – così come si evince dal comunicato stampa di Anci Sicilia.- attendono l’arrivo dei fondi regionali per la riduzione dei tributi in favore degli operatori economici.

L’Amministrazione Comunale