Prima parte della prossima settimana con una perturbazione autunnale

(tgcom24.mediaset.it) La settimana si chiude all’insegna del tempo pienamente estivo grazie alla presenza dell’alta pressione e di una massa d’aria decisamente calda che contribuirà a mantenere le temperature ben oltre i valori normali. Tuttavia, già alla fine della giornata di domenica si osserveranno i primi segnali di un cambio di rotta della circolazione atmosferica. Infatti, una perturbazione di stampo autunnale (la n°1 di settembre) proveniente dall’Atlantico, dopo aver attraversato le Isole Britanniche e l’Europa Centrale, virerà bruscamente in direzione del Mediterraneo puntando decisamente verso i Balcani e la nostra penisola. Così, nella prima parte della prossima settimana, saremo alle prese con una situazione piuttosto movimentata, caratterizzata da piogge, temporali e venti forti che causeranno anche un crollo termico fino a 10 gradi in meno rispetto alla situazione attuale. Le regioni meno interessate dagli effetti più significativi del maltempo saranno quelle nord-occidentali che potranno, anzi, godere di prolungati periodi soleggiati.

La perturbazione, sottoforma di vortice ciclonico, rimarrà quasi stazionaria fra il Centrosud e i Balcani fino a venerdì. Dal prossimo fine settimana, l’alta pressione, già consolidatasi nel resto del continente, tornerà ad abbracciare anche le nostre regioni riportando nuovamente una situazione stabile e un clima dal sapore estivo.