Prestiti per le forze dell’ordine: tutti i vantaggi della cessione del quinto

Se si fa parte delle Forze dell’Ordine è possibile richiedere un prestito usufruendo delle agevolazioni derivanti dalla cessione del quinto. I benefici sono notevoli e diversificati, motivo per cui questa forma di prestito può divenire uno strumento di grande aiuto nella quotidianità. Conoscere le potenzialità di questo sostegno al credito permette di disporne in serenità e in piena consapevolezza.

Nel tempo possono presentarsi situazioni complicate in cui si ha la necessità di avvalersi di un prestito per se stessi o per la propria famiglia. Le opzioni di frequente possono far scaturire confusione e incertezza. Se però si è – o si è stati – tra i membri delle Forze dell’Ordine allora è bene sapere di poter disporre di uno strumento d’aiuto in più. Questo è rappresentato dalla cessione del quinto che per la categoria risulta particolarmente vantaggiosa.

Il tema è piuttosto articolato. Ecco perché può essere utile una guida sintetica ai benefici che si possono ottenere nell’immediato e nel lungo termine da questo sostegno finanziario.

I benefici della cessione del quinto

La prima e fondamentale particolarità che rende questo finanziamento particolarmente apprezzato è data dal suo essere non finalizzato, ovvero la persona non è tenuta a giustificare né a spiegare il motivo alla base della sua richiesta di prestito. Ciò significa che l’utente può utilizzare il prestito in assoluta libertà e non è vincolato a una casistica precisa di azioni a cui destinare il denaro. Una caratteristica questa che mostra in profondità le potenzialità della cessione del quinto per gli appartenenti alle Forze dell’Ordine. Fonte: https://www.cessionedelquintofacile.com/cessione-del-quinto-forze/

Non è però l’unico vantaggio. Al non essere finalizzato si aggiunge anche la presenza di un accesso semplificato a questo prestito. La cessione del quinto non richiede alcuna garanzia particolare. La quota di denaro concordata viene trattenuta dal datore di lavoro sulla busta paga del dipendente. Ciò spiega perché la persona non deve dimostrare di avere altre somme o altri garanti per la restituzione di quanto dovuto.

A ben vedere, questo speciale meccanismo è una sicurezza sia per l’istituto bancario che provvede al prestito sia per il richiedente stesso. Quest’ultimo infatti può provvedere personalmente a ripagare la quota senza dover richiedere l’intervento di persone esterne. La completa autonomia fa sì che non vengano compromessi in alcun modo gli equilibri dei rapporti personali e al contempo evita il rischio di incorrere in situazioni ambigue.

Sicuro, affidabile e semplice: il prestito che conviene

Nella quotidianità inoltre questa particolare dinamica rende la cessione del quinto incredibilmente semplice e pratica. La gestione avviene quasi in automatico una volta eseguito tutte le formalità. A quel punto il lavoratore è più libero e sereno perché ha la certezza che tutto procede nel migliore dei modi. Il prestito viene via via saldato attraverso la trattenuta sullo stipendio perciò la persona non deve più preoccuparsi dei versamenti.

Un’altra peculiarità del prestito così erogato è data dal fatto che può essere concesso anche alle persone che in passato hanno subito pignoramenti o protesti. Una soluzione vantaggiosa che permette dunque di aggirare la presenza di determinati ostacoli in campo creditizio. Per concludere un vantaggio che è sempre bene menzionare è legato alla tassazione e ai tassi di interessi.

La cessione del quinto per le Forze dell’Ordine fa riferimento a condizioni vantaggiose per i fruitori. È così che il prestito concesso gode di una tassazione che risulta inferiore rispetto agli standard. Il prestito infine presenta al suo interno una parte destinata alla copertura assicurativa. Quest’ultima è stata inserita per legge al fine di tutelare sia in caso di perdita del lavoro sia per ciò che riguarda i rischi di vita della professione. La copertura assicurativa dunque mette al riparo dai principali pericoli e riduce il peso dei tassi di interesse rendendo la cessione del quinto ancora più vantaggiosa.