Premio Buonasanità 2015 alla dott.ssa Caterina Cacace e all’Utin di Patti

premio cacace 3

Un altro significativo riconoscimento per la dott.ssa Caterina Cacace di Lipari , dirigente dell’Unità di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Patti, in rappresentanza anche del gruppo di lavoro che sostiene l’eccezionale lavoro svolto per i più piccoli al “Barone Romeo”. Il Centro Studi “ La Fenice” le ha infatti consegnato il premio Buonasanità gruppi di lavoro 2015. “ L’impegno di Caterina Cacace . ha dichiarato il direttore sanitario dell’Asp 5 , Domenico Sindoni – è riconosciuto in tutta la regione siciliana. Il modello Sten ( servizio trasporto in emergenza neonatale) è stato ideato da Caterina Cacace con i colleghi del Policlinico ed è stato preso come punto di riferimento dall’Assessorato Regionale alla Sanità e portato su tutte le province siciliane”.

premio Cacace 1

La dott.ssa Cacace ha ricordato il lavoro di medici e infermieri di Patti : “Persone che, ogni giorno ,fanno il loro lavoro con professionalità , sensibilità e con enorme rispetto per l’umanità del bambino. Per questo penso- ha dichiarato la dott.ssa Cacace- che avere un riconoscimento del genere significa dare dignità a queste persone e riconoscere questo lavoro oscuro. Noi – ha osservato- non siamo famosi quando le cose vanno bene ma quando vanno male. Ma c’è tanto lavoro dietro ad ogni bambino e quindi consentitemi, davvero col cuore, a nome di tutta la Tin di ringraziarli tanto come il direttore sanitario e gli amministrativi . Da soli si va veloci ma insieme si va tutti più lontano”.