Peter Pan: c’è solo la tassa di soggiorno

peter-pan160di Daniele Corrieri

Spifferi su come si sta pensando di mettere la tassa di soggiorno con l’illusione che la tassa di sbarco aumenti per evitare lo scontro con gli albergatori. Scordatevelo! Si vocifera, infatti, che si vorrebbe istituire la tassa di soggiorno solo per chi pernotta meno di tre giorni e farla gratuita per chi pernotterebbe oltre (discriminatorio!!!).

Se fosse vero, se hanno davvero ipotizzato questo, domando:

Come si fa a controllare, ad esempio, quelli che arrivano in auto non residenti e che affittano una casa o cercano un hotel/residence ecc ecc? Fate i posti di blocco? A dire il vero c’è il divieto di sbarco ministeriale ma i controlli sono quelli che sono. E per chi arriva senza prenotazione che succede? Gli facciamo l’interrogatorio oppure obblighiamo il turista che viene a Lipari a prenotare anzitempo? E agli aliscafi passeggero per passeggero domanderemo: “scusi lei dorme a Lipari e per quanto tempo, oppure è di passaggio? ”

Poi vi siete mai chiesti che dovremmo ringraziare chi ci da da mangiare a prescindere se si ferma due ore, un giorno o una settimana? Oppure abbiamo le miniere d’oro a Lipari? O industrie di diamanti?

Cara Amministrazione, arrampicarsi sugli specchi non serve a nulla; visti i fatti e visto che la tassa di sbarco in essere di € 1,50 non vi basta, dovete istituire una tassa di soggiorno equa e non speculativa e che la stessa sia congrua all’accoglienza e ai servizi che offriamo. La facciamo di 3 € al giorno? Dai forse ci state dentro!

Segnalo che entro fine gennaio ci dovrebbero essere i dati definitivi di arrivi (soggiorni) con media giorni permanenza del 2012 che vi da il totale presenze (soggiorni). Non dico dove trovarli tanto lo sapete già! Moltiplicate gli arrivi per media giorni permanenza e scommetto che arrivate a circa 450/520 mila presenze (soggiorni). Di quanto la facciamo la tassa di soggiorno? Mi raccomando, che si vada a pari, perché noi di Lipari non vogliamo versare cifre a coprire debiti o stime di bilancio fatte da questa amministrazione! Piuttosto toglietevi o abbassatevi lo stipendio!

Ma a proposito domando: i bar e ristoranti di Marina Corta e Vulcano, i bar di Panarea e Stromboli, la ditta Urso, la ditta Corrieri, i 21 taxi di Lipari e Vulcano, i taxi di Panarea e Stromboli, i piccoli negozianti dei porti e delle vie principali, quanto fatturato in meno produrrebbero se non venissero i barconi dalla Calabria e dalla Sicilia? Insieme, questi imprenditori sono il triplo degli albergatori; eppur non battono un colpo e sono silenziosi. E non hanno mai contestato la tassa di sbarco che so prevedeva a 5 euro.

Ma c’è anche da chiedersi perché gli albergatori non vogliono la tassa di soggiorno? Scommetto che quando verranno a Milano per la BIT che dura 4 giorni, pagheranno felicemente 4 € al giorno di tassa di soggiorno.

P.S.

I (soggiorni) non sono numeri per polli da spennare e neanche “cucine componibili”, ma sono il totale presenze moltiplicato per i giorni di permanenza nelle strutture ricettive! Dai che forse ci siamo vicini!