Pellegrino : su idrico, rifiuti e suolo pubblico verificare posizione imprenditori morosi

Riceviamo dal consigliere Fulvio Pellegrino e pubblichiamo

Il consigliere comunale Fulvio Pellegrino

Una riflessione sulla bocciatura dell’ordine del giorno presentato dai consiglieri Finocchiaro e Bertè e sonoramente bocciate dall’aula. Durante la lettura dell’ odg i due colleghi, da apprezzare per il lavoro svolto, impegnavano l’amministrazione ad una serie di misure rivolte, tra le altre, a sospendere i pagamenti dei tributi relativi all’occupazione suolo pubblico ed al comparto idrico. Fin qui tutto bene, anzi, iniziativa lodevole.

Subito dopo interviene il collega Sabatini e, legittimamente, chiede di non mettere sullo stesso piano i virtuosi ( quelli che hanno sempre pagato ) con i morosi e su questo principio, sacrosanto, viene bocciato l’ odg.

Non credo però che la  questione debba finire qui perchè in aula consiliare si è accertato che esistono imprenditori virtuosi ed imprenditori morosi pertanto CHIEDO

al collega Sabatini o ad altri consiglieri che ne volessero sposare la causa, attraverso una interrogazione scritta, rivolta agli assessori competenti con delega all’idrico, ai rifiuti ed all’occupazione suolo pubblico, di verificare:

  • il numero di concessioni rilasciate per l’occupazione del suolo pubblico e relativa regolarità contabile
  • Il numero di utenze idriche rilasciate, non ad uso domestico, e relativa regolarità contabile se sono state avviate azioni nei confronti dei morosi e con quali risultanze. 
  • Se esistono imprenditori morosi relativamente alla tassa sui rifiuti. FATTI NON PAROLE

    Fulvio Pellegrino