“Patto per la Sicilia”: Pioggia di milioni anche sulle Eolie

la messa in sicurezza dalle mareggiate del lungomare di Canneto tra gli interventi
la messa in sicurezza dalle mareggiate del lungomare di Canneto tra gli interventi

Accordo Stato-Regione su opere attese da anni da far partire nel prossimo biennio come la messa in sicurezza dell’abitato costiero di Canneto a Lipari e altri interventi a Salina

Lipari- Pioggia di milioni di euro nei prossimi anni per la progettazione e realizzazione di interventi relativi alla mitigazione del rischio idrogeologico , al recupero ambientale , alla miglioramento della viabilità tanto per citare alcuni segmenti, grazie all’accordo Stato – Regione, “ Patto per la Sicilia 2015”. La Giunta regionale con delibera n.344 dello scorso 29 dicembre ha approvato il documento elaborato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri contenente gli interventi con le dotazioni finanziarie di massima. Ora si attende soltanto il via libera del Cipe. Grandi interventi previsti alle Eolie per l’abbattimento di grossi problemi. Per Lipari sono stati previsti, ad esempio oltre 8 milioni per il completamento della progettazione e l’affidamento dei lavori relativi alla messa in sicurezza dell’abitato di Canneto.

Si tratta della prosecuzione dell’intervento che l’amministrazione Giorgiani avvierà il prossimo anno. Si prevede, tra l’altro, la collocazione di massi naturali per tutta la costa , la realizzazione di una banchina a giorno al posto dell’attuale molo. La Giunta frattanto appalterà già nel 2016, con quasi tre milioni e mezzo a disposizione, le opere di protezione da Unci al campeggio e l’intervento finalizzato all’allargamento della Marina Garibaldi nell’ambito del quale si ricaveranno lungo la strada i necessari posti auto per decongestionare dal traffico il lungomare, durante l’estate.

Tra gli interventi , prevista l’apertura del cantiere nel 2017 per il consolidamento del costone roccioso sopra i locali del distaccamento Vigili del Fuoco. A disposizione un milione e 55 mila euro. Avvio dei lavori previsti , sempre, dal 2017 per il consolidamento del versante ad Acquacalda per 1 milione 790 mila euro. Nei prossimi due anni , inoltre, tante altre importanti opere ad Alicudi, Filicudi, e Vulcano relativamente alla mitigazione dei rischi provocati dal dissesto idrogeologico e per la viabilità. Non mancano gli interventi anche nell’isola di Salina: dal consolidamento del fronte roccioso e delle grotte antistanti la spiaggia di Rinella per 725 mila euro al ripascimento dell’arenile per 3.650 mila euro.

A Malfa , quest’anno, sono previsti lavori per quasi 3 milioni di euro per la passeggiata a mare e per il consolidamento del costone roccioso compreso tra Punta Scario e Pollara per oltre un milione. Interessato dagli interventi anche il Museo Bernabo Brea di Lipari – Parco Archeologico con un progetto da quasi sei milioni di euro.