Monocarena Ustica Lines nuovamente alle Eolie

due monocarena Ustica LInes
due monocarena Ustica Lines

O si definisce la trattativa a breve o si fà la nuova gara

il nostro articolo di oggi sulle regionali della Gazzetta del Sud
il nostro articolo di oggi sulle regionali della Gazzetta del Sud

Lipari- Dopo tre giorni di stop, l’ultimo de quali caratterizzato dall’introduzione nell’arcipelago del piano degli orari estivi di Siremar CDI, Ustica Lines ha ripreso i collegamenti con le Eolie dalle 18,00 di ieri pomeriggio. A sbloccare, per il momento, la vertenza, dopo l’incontro con i sindaci delle isole a Palermo, una telefonata tra il presidente Rosario Crocetta e l’armatore Vittorio Morace. Il Governatore – si legge in una nota diffusa dal sindaco di Lipari, Marco Giorgianni- “ ha comunicato la sua personale disponibilità ad un incontro già per mercoledì prossimo, chiedendo però al comandante Morace un atto di buona volontà nel voler riprendere, in attesa dell’incontro, i servizi”.

Una richiesta che ha trovato riscontro nella veloce ripresa dei collegamenti integrativi per un risultato che per il momento soddisfa i primi cittadini, i quali con in testa quello di Lipari hanno proposto e ottenuto che la ripresa della trattativa si concluda entro dieci giorni. Dopo , come chiesto, sempre dai sindaci, se il problema dovesse persistere, la Regione dovrà comunque garantire l’espletamento di procedure urgenti per l’affidamento dei servizi, e la gara in base all’ultima finanziaria dovrebbe avere validità per un quadriennio. All’incontro di Palermo, oltre a Crocetta, ai sindaci e all’assessore Pizzo hanno partecipato anche i dirigenti del dipartimento.

Dunque, si avvia verso l’auspicata soluzione una vicenda che nei primi due giorni di fermo dei collegamenti ha creato non poche difficoltà poi mitigate, da ieri, dal potenziamento delle corse in aliscafo di Compagnia delle Isole. Per non parlare, ovviamente, delle preoccupazioni degli oltre 400 dipendenti col fiato sospeso, un buon centinaio dei quali ieri in protesta al terminal di Milazzo. Sospiro di sollievo anche per gli albergatori eoliani. “ Ma la nostra soddisfazione, dichiara Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole minori Sicilia è mista a rabbia perché riteniamo che si sarebbe potuto e dovuto evitare di arrivare al punto di interrompere i collegamenti.

Apprezziamo l’intervento, sia pure tardivo, del presidente Crocetta e chiediamo un maggiore impegno per il futuro proprio per evitare di raggiungere simili livelli di criticità. Chiediamo all’Assessore Pizzo di continuare a rimanere sul pezzo come d’altronde ha fatto in queste settimane perché la questione necessità ancora di molta attenzione sia per evitare ulteriori stop e quindi danni alle economie locali sia in previsione dei bandi in scadenza sia per far fronte alle gare andate deserte che lasciano nell’incertezza anche Ustica, Pantelleria e le Pelagie”. E sul bando di più lunga durata che favorisca la concorrenza pare non dovrebbero esserci più dubbi.