Mare Sicuro, controlli e sanzioni Guardia Costiera Milazzo

Comunicato Capitaneria di Porto – Guardia Costiera Milazzo

MARE SICURO – Sicurezza della navigazione

pesce capNell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro 2014, promossa anche quest’anno in ambito nazionale dal Ministero Infrastrutture e Trasporti di concerto con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, anche questa settimana gli uomini della Guardia Costiera del Circondario Marittimo di Milazzo, sono stati impegnati in’intensa attività operativa lungo i litorali di propria competenza con autopattuglie e con mezzi navali al fine di garantire la sicurezza dei bagnanti a tutela della sicurezza della navigazione del diporto nonché dell’ambiente marino costiero.

Il Gommone GC A 64 ha proceduto al sequestro di un attrezzo da pesca (rete trainata del tipo sciabica) utilizzato da una barca da pesca in zone vietate ad una distanza dalla costa inferiore a quella prevista. Il conduttore del peschereccio è stato verbalizzato con una sanzione di euro 4.000, inoltre si è proceduto all’avvio dell’iter amministrativo previsto per l’attibuzione di punti nella licenza di pesca ed al sequestro del prodotto ittico pescato.

Nell’ambito dell’attività di vigilianza in mare, diversi sono stati gli interventi compiuti dalla dipendente motovedetta SAR (Search and Rescue) CP 875 in ausilio ad imbarcazioni da diporto che si sono trovate in difficoltà in mare per avarie all’apparato motore o perché rimaste a secco di carburante. A tal proposito il locale Comando della Guardia Costiera di Milazzo vuole dare alcune raccomandazioni/consigli per una corretta e sicura navigazione:

Ricordati che la sicurezza inizia in banchina..!

Prima di partire controlla:

– di avere carburante a sufficienza per l’andata ed il ritorno, tenendo in considerazione eventuali imprevisti, sempre possibili in mare.

– le attrezzature di sicurezza e marinaresche, le dotazioni di bordo in relazione alla navigazione da svolgere e il numero delle persone a bordo.

– lo stato di carica delle batterie, se esistenti a bordo, ed il funzionamento dell’eventuale radiotelefono.

Ricorda:

– di far controllare periodicamente l’efficienza dei motori;

– di far prendere aria al vano motore prima di mettere in moto;

– di informare i familiari o amici in merito alla navigazione da effettuare indicando anche l’ora prevista per il rientro;

– di informarti sugli eventuali ostacoli alla navigazione (secche, scogli semiaffioranti, correnti ecc.)

Durante la navigazione:

– Spegni il motore e usa i remi e non il motore quando sei nella fascia dei 300 metri dalla spiaggia o in specchi acquei in cui vi sono bagnanti.

– Non trasportare mai un numero di persone superiore a quello per cui la barca è stata abilitata e distribuisci bene il carico a bordo.

– fai attenzione ai galleggianti dei subacquei (bandiera rossa e striscia diagonale bianca) moderando la velocità e navigando a più di 100 metri di distanza.