Lina Paola Costa: recupero chiese ? Una nuova e moderna per tutti al Palazzo Vescovile

Sulla segnalazione di Michele Giacomantonio, relativamente al bando regionale anche per il recupero delle chiese, riceviamo da Lina Paola Costa e pubblichiamo:

Preg.mo dott Giacomantonio,

da anni nutro un’idea che esterno qui per la prima volta. Lipari avrebbe bisogno di una chiesa parrocchiale moderna, ampia e capiente, agibile senza barriere architettoniche da parte delle persone anziane e/o disabili, senza rampe, senza scalini, senza isole pedonali, senza salite stroncanti per raggiungere i sagrati, senza porte scomode e androni passa-spiffero in inverno e senza ventilatori a go-go in estate, ma invece ben ventilata, luminosa, tutta su un piano, con uno sviluppo degli spazi adeguato alla moderna liturgia, un cerchio attorno alla mensa e all’ambone…. nelle città ce ne sono tante.

Perché non si pensa a un progetto del genere, magari dove c’è il palazzo vescovile – obsoleto, disabitato, non valorizzato – per creare una chiesa nuova, raggiungibile più facilmente da tutti e davvero al centro del paese, ma anche distante al punto giusto dal chiasso dei bar… ? Le vecchie chiese vanno salvate fin che si può, fin che i soldi lo permettono, fin che l’amore per il loro valore culturale e artistico lo impone, ma occorre avere il coraggio di fare cose nuove con buon senso per la gente del terzo millennio.

Cordiali saluti, LP