Leni: adottata la revisione del Piano regolatore generale

leni

Michele Merenda

SALINA – Proprio sotto le feste natalizie, il Comune di Leni (nella foto panoramica di Antonio Brundu) vede adottata la tanto attesa Revisione del Piano Regolatore Generale. Lo scorso mercoledì 23 dicembre, infatti, il commissario Pietro Coniglio – dirigente del Dipartimento regionale urbanistico dell’Assessorato Territorio e Ambiente – ha adottato la succitata Revisione tramite apposita delibera sostitutiva. Il Piano, a partire da giovedì 24, è stato pubblicato sul sito istituzionale della municipalità salinese e vi rimarrà per i canonici 20 giorni più 10 dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, qualora si dovessero formulare eventuali osservazioni. Nel contempo è stata avviata la consultazione pubblica della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) relativa al piano stesso, che durerà 60 giorni. Una volta chiuso l’intero iter, si procederà alla trasmissione presso l’Assessorato competente per l’approvazione definitiva.

Di fatto, Leni risulta il primo dei tre Comuni dell’isola di Salina ad avere adottato un Piano Regolatore. Più precisamente, nel 1989. La revisione del presente Piano Regolatore Generale discende dalle direttive adottate dal Comune stesso con delibera consiliare n° 2 del 07.02.2001, ai sensi dell’art.3 comma 7 della L.R. n.15/1991, a seguito della quale è stato redatto lo Schema di Massima, a sua volta adottato con delibera n° 27 del 28.09.2011. Il presente Piano discende dunque da questo Schema, nonché dal programma triennale delle opere pubbliche, dalle scelte e dagli orientamenti che nel frattempo l’Amministrazione ed il Consiglio hanno assunto. Una pianificazione che, analizzando il contesto locale, tiene conto delle evoluzioni antropico-naturali dell’intera isola. La nomina del commissario è stata attuata dall’Assessorato nei mesi scorsi dopo l’astensione del Consiglio comunale sull’argomento (art. 176 dell’Ordinamento Enti Locali). «Non sono intervenuto modificando nulla – ha poi detto il commissario Pietro Coniglio –; questo Piano deriva, pedissequamente, dallo Schema di Massima approvato a suo tempo dal Consiglio».

«Desidero ringraziare il commissario ad acta per il lavoro svolto – ha dichiarato a tal proposito il sindaco Riccardo Gullo –. Quanto da lui fatto, come conseguenza delle decisioni già adottate dall’Amministrazione comunale di Leni, viene a completare, insieme al Piano Regolatore del porto già posto in pubblicazione, una programmazione complessiva del territorio che permetterà nel prossimo futuro di realizzare le opere necessarie al suo sviluppo».

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01
"Lipari Differenzia" : parte il nuovo calendario di conferimento rifiuti ed il nuovo metodo di raccolta Porta a Porta 7