Imu, non c’è la seconda rata

Anche la seconda rata dell’Imu sulle prime case sta per essere cancellata definitivamente. Nessuna rata a dicembre, dunque. Il decreto è stato inserito all’ordine del giorno del Consiglio dei ministri di stamattina.

Gli unici immobili sui quali occorrerà comunque pagare l’imposta municipale unica saranno le case di lusso, accatastate alle categorie A1, A8 e A9, ossia appartamenti signorili, ville e castelli. Ancora oggetto di dibattito, invece, il pagamento (o meno) sui terreni agricoli.

La cancellazione della seconda rata costa alle tasche dello Stato circa 2 miliardi di euro. Conto che sarà pagato da banche e assicurazioni attraverso l’aumento degli acconti Ires e Irap e da un anticipo fiscale sul risparmio amministrativo.

Ma, se i conti non dovessero ancora tornare a fine anno, da gennaio saranno intaccate anche le tasche dei contribuenti con l’ennesima clausola di salvaguardia che prevederà l’aumento delle accise su benzina e tabacchi.

 blogsicilia.it