Immersioni: rispettare tappe decompressione

I consigli dell’esperto per evitare spiacevoli incidenti

SubGrotta3Lipari – Estate, tempo di immersioni subacquee per ammirare le bellezze dei fondali dell’arcipelago. Ma in mare bisogna sempre essere prudenti e se si decide di scendere giù con le bombole bisogna essere oltre che allenati anche istruiti. Per evitare spiacevoli incidenti,  anche quest’anno è bene prestare attenzione ai consigli del dott. Antonino Indaimo, anestesista e responsabile del servizio di Camera iperbarica dell’Ospedale di Lipari.

Di vite negli ultimi vent’anni ne sono state salvate tante. ” Dopo un’immersione- raccomanda l’esperto- non possono essere sottovalutati i minimi segnali di stanchezza muscolare, di formicolio agli arti o anche e soprattutto di insufficienza respiratoria. Il rispetto dei tempi di decompressione, che si insegna in ogni corso tenuto da personale qualificato, è sicuramente il consiglio più utile . Intervenire entro le prime due ore dal sintomo di embolia- conclude ,comunque, Indaimo- può non solo salvare la vita ma anche evitare conseguenze e danni permanenti “.