Hola soy Gonzalo…Meteo !

di Marco Miuccio

miuccio-rubrica160Mentre il paese si spegne, al tramonto di una stagione turistica meno drammatica del previsto, continuano le diatrìbe, squisitamente politiche, tra i protagonisti della programmazione e sviluppo del territorio. Concertazioni per il destino delle aree della zona pomicifera di Porticello, voli pindarici che, dopo qualche evoluzione irresistibile, che andrà dall’utilizzo socio-culturale sino al villaggio vacanze a 5 stelle, atterreranno sull’idea di un’avio-pista a punta Castagna dell’isola di Lipari, utile quanto l’apertura di una polizza RC Auto stipulata 10 anni prima di prendere la patente ed acquistare l’auto!

E quindi, per dissipare ogni dubbio sulla volontà popolare, perchè non indire un bel Referendum, scevro della gabella dei 2 euro di “primaria” memoria, per conoscere il parere di chi vive sull’isola, valutando la possibilità di far votare anche i turisti stranieri.

Questi infatti potranno recarsi alle urne, non appena riusciranno a trovare l’uscita dai sentieri trappola, inventandosi conclusioni estemporanee come il salto della recinzione, giungendo “sanguinanti” ad esprimere la loro preferenza!

Manuteniamo ciò che esiste e completiamo ciò che non è funzionale, prima di pensare alla realizzazione di un’avio-pista che, con i suoi 6 voli giornalieri di ATR42, potrebbe far giungere sull’isola ben 250 nuove presenze al giorno, l’equivalente di una “sola” corsa di aliscafo!

Prima di iniziare a correre, dovremmo almeno imparare a camminare!

Meteo:

Arriva Gonzalo!!!

Il nome richiama più un giardiniere cubano sudato che una forma ciclonica, ma questo fronte di bassa pressione, questa insolita forma ciclonica per il mediterraneo, si abbatterà sul nostro arcipelago, immigrato clandestino dai settori atlantici.

Carico di umidità, oltre ad un fronte di ponente ad oltre 35 nodi, porterà piogge sparse, anche a carattere temporalesco, tra la tarda mattinata di mercoledì 22 ed il primo pomeriggio di Venerdì 24/10.

La direzione di provenienza da Nord Ovest potrebbe permettere a volenterose navi di raggiungere i porti eoliani, ben protette dalle funzionali strutture portuali dell’arcipelago, ormai completate, ma l’intensità del vento, unita al tempo in cui insisterà nella zona delle Eolie, potrebbero generare onde che non inficeranno solo i già “monchi” collegamenti alati, ma anche le più imponenti navi, lasciandoci, ancora una volta, isolani ed isolati, con particolare riferimento alle più lontane Bistratt-isole!

Ricapitolando:

Mercoledì a pranzo, si farà in tempo a far rientrare le belle maestrine a casa con quello delle 14.05, poi la vedo davvero difficile… ed acqua nel tardo pomeriggio o in serata!

Giovedì.. probabile stop… e probabile acqua di cielo con abbassamento delle temperature per rotazione del vento da Nord!

Venerdì, si riprende nella tarda mattinata con i collegamenti alati!

Alle navi l’arduo compito di garantire il diritto della continuità territoriale… Vedremo!

Food:

“Busiate integrali di grano di Tumminìa con pesto, pancetta e pistacchio”

Ingredienti:

unnamed– Busiate integrali di grano di Tumminìa, nell’occasione dei “Molini del Ponte” di Filippo Ignazio Drago, Mugnaio in Castelvetrano, adepto del progetto “La Rivoluzione in un Chicco” di Bonetta dell’Oglio!

– Pesto “home made”

– Pancetta affumicata

– Granella di Pistacchio di Bronte

Per chi non ha mai provato una pasta come questa, ricavata da grani antichi siciliani, macinata in mulini con pietra naturale “non trattata”, rimarrà sorpreso dal profumo che questa sprigiona nei diversi momenti della ricetta, sia da cruda che da cotta, oltre che dal potere “saziante” della stessa, motivo per il quale, il prezzo “diversamente basso” del pacco da mezzo chilo, risulta paradossalmente più conveniente di quello di una commerciale qualunque.

E forse torneremo a far mangiare 6/7 persone con 500 gr. di pasta!

Far bruscare la pancetta affumicata in padella senza aggiunta di olio o grassi, spolverare le busiate trapanesi, condite con del pesto fatto in casa, spolverandole con della granella di pistacchio di Bronte – Presidio Slow Food – per l’immancabile effetto “Crunchy”!

Un saluto ed una raccomandazione…

Imparate a conoscere la storia di ciò che mangiate!

Nella settimana del “Salone del Gusto”, dal 23 al 27 Ottobre a Torino, mi sembra il modo migliore per celebrare “l’economia reale”, quella che si sviluppa sul prezzo di ciò che puoi toccare, che mangi e non sull’andamento di mercati virtuali, che contribuiscono al malato ed inconsistente sistema dei “postifìci”, che continuano a proliferare nel nostro amato paese, affacciandosi pericolosamente anche nel nostro territorio.