Guardia costiera: si sono svolti i funerali di Roberto Magazzu’

funerale magazzùNella giornata di ieri è stata celebrata la cerimonia funebre militare del Sc. 1^ Cl. Np Roberto Magazzù, in servizio presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa ed originario del Comune di Spadafora (ME), il quale ha prematuramente perso la vita in data 26.01.2016, in circostanze tragiche.

Il Sc. 1^ Cl. Np Roberto MAGAZZÙ aveva 37 anni, nel 2002 dopo un breve periodo alla scuola di formazione viene trasferito per la prima destinazione di servizio all’Ufficio Circondariale Marittimo di Licata fino al settembre 2005 e successivamente presso il Comando di Lampedusa dove ha prestato servizio fino alla sua tragica e prematura morte.

Presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa si è sempre distinto per la generosità e l’umanità con cui ha svolto con i colleghi della Guardia Costiera il gravoso servizio di ricerca e soccorso dei migranti nel Canale di Sicilia.

In occasione del triste evento, la Capitaneria di porto di Milazzo ha predisposto l’organizzazione della cerimonia, presenziata dal Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, Amm. Isp. Ilarione DELL’ANNA.

Erano, altresì, presenti una rappresentanza della Direzione Marittima di Catania, il Direttore Marittimo di Palermo, i Comandanti delle Capitanerie di Porto di Messina, Milazzo, Porto Empedocle, e degli Uffici Circondariali Marittimi di Lipari e Lampedusa.

Molto nutrita e commossa la partecipazione dei colleghi ed amici di Lampedusa che hanno voluto essere presenti per dare l’ultimo saluto a Roberto.

Durante il rito funebre dopo la lettura della Preghiera del Marinaio ed una allocuzione del Cappellano militare, il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa ha formulato un suo personale e commosso ricordo del compianto collega e dato lettura di un messaggio commemorativo del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Amm. Isp. (CP) Vincenzo MELONE.

Attraverso le parole del Comandante Generale il personale tutto della Guardia Costiera si è simbolicamente unito in un affettuoso abbraccio ai familiari del giovane collega condividendone il dolore per la prematura scomparsa.

Alla fine della cerimonia è stato suonato il silenzio d’ordinanza ed un picchetto armato composto da militari della Capitaneria di porto Guardia Costiera di Milazzo ha reso gli onori al feretro successivamnte scortato da altri 6 militari.

Milazzo, 04.02.2016