Gestione rifiuti, Fonti al Sindaco: ” ho l’obbligo morale di dire le cose come stanno “

Riceviamo dal direttore generale della SRR Mimmo Fonti e pubblichiamo, in replica alle dichiarazioni del sindaco Marco Giorgianni

Egregio sig. Sindaco,

mimmo fontinon punto il dito per fini politici, ma non posso supinamente accollarmi responsabilità che non sono di mia pertinenza. La relazione dello stato di fatto, mi è stata richiesta dal dr. Giuseppe Carapezza, ex commissario della srr Messina-Isole Eolie s.c.r.l.

Non sono entrato nei motivi della mancata realizzazione di quanto era stato deliberato in Assemblea dei soci della Srr, votato dalle Giunte dei Comuni, dai Consigli Comunali ed avallato dalla Regione. Non ho ritenuto che questa analisi rientrava nelle mie competenze, ma ho l’obbligo personale e morale di dire le cose come stanno.

Per non fare pesare i costi che la Regione, con la legge 9/2010, ha imposto ai Comuni, abbiamo condiviso il percorso della convenzione, come Le risulterà dagli atti ufficiali ed ufficiosi in Suo possesso. Ma ad oggi, ribadisco, per motivi incomprensibili, non ha chiuso i relativi atti che le consentivano di utilizzare il personale Srr per l’ufficio Ecologia Ambiente dell’Ente… senza costi aggiuntivi.

Non tramo contro nessuno e non ho niente da temere, da tempo non ragiono in termini politici; ho solo sopportato ogni attività ostile di buona parte della sua maggioranza senza mai reagire. Quindi la prego di non trasformare una relazione (se vuole schietta, senza infingimenti) in un fatto politico; se ritiene, contesti il contenuto della stessa, le proposte, che legittimamente la Srr può e deve fare, anche per effetto delle ultime imposizioni delle ordinanze (Rif.) che La Presidenza della Regione ha emanato.

In assenza di strutture ed attrezzature utili per la riduzione dei rifiuti, l’alternativa (ancorchè momentanea) non è l’adeguamento della tassa ai costi effettivi, o la drastica riduzione dei servizi ?? Lei sa bene che le disfunzioni del servizio, in particolare nel Comune di Lipari, dipende moltissimo dalla limitata postazione economica per eseguirlo, quindi quale soluzione in attesa che venga realizzata la parte infrastrutturale e le attrezzature utili (Aree attrezzate, compostiere, ecc..)…?

Non mi aspettavo che Lei restasse sconcertato dalla mia relazione, svolgere un ruolo non significa ledere quello di altri, è solo democrazia. Oltretutto non ho espresso opinioni ma ho solo registrato la situazione attuale e ribadito proposte già condivise. Auspico che quanto relazionato serva da spunto per un prossimo tavolo di lavoro con il nuovo commissario; perché ancora una volta siamo stati commissariati, è questo che mi sconcerta, visto che siamo tra le poche società che teoricamente siamo in attività, o pensa che la colpa del nuovo commissariamento è del personale della società…??

Mimmo Fonti

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01
"Lipari Differenzia" : parte il nuovo calendario di conferimento rifiuti ed il nuovo metodo di raccolta Porta a Porta 7