Filmare il concetto di “isolanità”: Gianfranco Taranto c’è riuscito

Marco Miuccio riceve il premio in rappresentanza di SocialEolie
Marco Miuccio riceve il premio in rappresentanza di SocialEolie

Salina- Una nuova soddisfazione per Gianfranco Taranto, fondatore e direttore di SocialEolie, la piattaforma di promozione del territorio attraverso le immagini ed i testi. Il cortometraggio “Un’isola in se” ha vinto il Malvasìa Contest “Isolani si, Isolati no”, con un soggetto intimo e squisitamente reale, con il valore aggiunto della semplicità e dell’emozione di ritrovarsi nelle parole di chi, dolosamente, sceglie di allontanarsi dalla propria isola per migliorare, prepararsi, esser pronto per ritornare e contribuire allo sviluppo del territorio su cui si è nati.

Il giovane direttore ha inviato un messaggio alla platea e alla giuria che lo ha premiato che si riporta nella sua interezza:

Dispiace non poter essere qui, e soprattutto di non aver visto gli altri filmati di cui ero molto curioso. L’isola è qualcosa che se ci nasci, resta li silente e che poi riaffiora inesorabilmente nei momenti di ricordo e di riflessione. La presa di coscienza del concetto di Isolanità che anche se lontano da casa, riappare impetuosamente. Sarai sempre isolano isolamente parlando. Per alcuni giovani nascere su di un’isola inizialmente vuol dire far parte di un’ambiente in parte opprimente e monotono, che col passare degli anni diventa inesorabilmente “ciò di cui non puoi più fare a meno”.

Grazie alle immagini di Andrea Grano, responsabile della fotografia, con soggetto e testi di Gianfranco Taranto, una nuova occasione per la promozione delle Eolie è stata portata a compimento.

Su incarico diretto del vincitore ha ritirato il premio Marco Miuccio, collaboratore di SocialEolie.