Filicudi, che splendore: Recuperati i vecchi muretti a secco

IMG-20151222-WA0001

Interessati 100 mila mq di territorio. Investiti un milione di euro di finanziamento ottenuto dal Gal Isole di Sicilia

Filicudi- Un grande intervento di recupero e ricostruzione che riporta all’antico splendore, nei 100 mila metri quadrati interessati di territorio, il paesaggio rurale dell’isola. Grazie ad un finanziamento di circa un milione di euro ottenuto dal Gal Isole di Sicilia sul precedente Piano di sviluppo rurale, quattro aziende agricole isolane potendo contare su quasi 250 mila euro ciascuna ( il 75 % dei quali a fondo perduto) hanno dato lavoro a 40 persone salvaguardando e valorizzando aree che potranno nuovamente essere destinate anche all’agricoltura.

” A Filicudi- ha dichiarato Francesco Scaldati, uno degli imprenditori che hanno investito in questi manufatti dando lavoro a 18 persone- sono stati rifatti lavori che non venivano svolti da almeno 150 anni. La tipologia di costruzione non veniva più utilizzata per i costi della manodopera e della manutenzione. Abbiamo presentato i progetti in quattro e sono stati tutti finanziati e già realizzati, tra sopralluoghi e controlli a tappeto, ricevendo il plauso della dirigente dell’assessorato Agricoltura e Foreste, Rosaria Barresi la quale ha promesso che i nostri progetti serviranno da monito agli imprenditori agricoli siciliani “.


 

Ecco, dunque, un chiaro esempio di cosa significhi investire nella tutela e nella valorizzazione del territorio e di cosa può rappresentare per le piccole economie locali un Gal che lavora bene. Muretti a secco e terrazzamenti rappresentano una caratteristica paesaggistica anche delle isole minori. Pensare al recupero di questi manufatti in ogni isola e a quanto possono incidere per il rilancio dell’agricoltura e delle economie locali oggi è una strada assolutamente da percorrere.

muretti 2