Femminicidio a Messina, uccisa a 23 anni

messina femminicidioFemminicidio a Messina, proprio alla vigilia della festa della donna. Alessandra Immacolata Musarra di 23 anni, è stata trovata morta in una pozza di sangue nel letto della sua abitazione, nel quartiere di Santa Lucia Sopra Contesse a Messina. Si tratta di omicidio. La polizia ha immediatamente rintracciato il fidanzato, Christian Ioppolo, 26 anni, che è stato subito sotto interrogatorio e alla fine ha confessato.

Ioppolo è stato fermato dalla polizia: è accusato di omicidio e si trova in Questura dove continua l’interrogatorio alla presenza del suo avvocato. Per il momento si sa che ha detto di essere lui l’autore del femminicidio.

Ancora oscuro il movente dell’omicidio. Secondo alcune voci raccolte nella zona dove abitava la ragazza, potrebbe esserci la gelosia all’origine del femminicidio. Ma le indagini sono state appena avviate e dagli investigatori ancora non trapela nulla. Altre persone sarebbero sotto interrogatorio. Sul luogo del delitto anche il questore di Messina Mario Finocchiaro.

Dai profili Facebook di Alessandra e Christian si evince che i due si frequentavano da tempo, sembravano una coppi affiatata. Postavano foto insieme corredate da cuoricini, si dicevano “ti amo” tramite i social network e uscivano spesso insieme. Proprio ieri lei aveva postato su FB un video della fiction “Un posto al sole” e scritto: «Bravissimi gli attori, ogni anno in vista della festa della donna ci sono sempre nuovi temi di violenze sulle donne perché sono in mille modi… e un posto al sole li racconta tutti grandiosi…». Il 5 marzo invece aveva postato una foto con il fidanzato mentre i due mangiavano un gelato con la panna in un bar a Messina.

Ma sono i post del 4 marzo scorso, solo tre giorni fa, a suscitare qualche dubbio sulla tenuta della loro relazione che sembrava vivere di alti e bassi. Alle 19.15 posta: «AAA cercasi persona all’altezza dei miei sogni». E un’ora più tardi scrive: «L’essere umano è un fiore destinato a morire ancor prima di sbocciare…». Alessandra aveva solo 23 anni, era un fiore ma non era ancora destinata a morire. ( lasicilia.it)