Ex Pumex in attesa della legge di stabilità all’Ars

comune lipariLipari- Dallo scorso 1 gennaio sono fuori dal Comune i trentacinque ex Pumex ai quali è scaduto il progetto obiettivo finanziato dalla Regione ( l’ultimo mese e mezzo dalla tassa di sbarco comunale) grazie al quale hanno lavorato anche per il 2013 alle dipendenze dell’ente. Si attende il difficilissimo varo del bilancio e della finanziaria all’Ars: basti pensare che in un clima politico rovente per una maggioranza in crisi c’è da fare i conti con quasi 870 emendamenti ( 460 solo quelli di Forza Italia). Tant’è che che si starebbe riscrivendo la legge di stabilità originale ma sotto forma di emendamento soppressivo scavalcando, così, tutto il lavoro fin qui fatto dalla Commissione bilancio. Le rassicurazioni sulla prosecuzione del lavoro al Comune agli ex Pumex non mancano. Si attendono ovviamente i fatti. Frattanto nei primi due giorni di lavoro dell’anno ( giovedì e venerdì scorsi) si è percepito un certo disagio negli uffici comunali che li hanno visti operare. Dalla ragionieria ai tributi, dall’idrico all’anagrafe e perfino al centralino non sono mancate le difficoltà per la macchina burocratica e per i cittadini.