Ex Pumex, Fp Cgil diffida Regione

una rappresentanza ex Pukmex
una rappresentanza ex Pumex

Lettera della Fp Cgil Messina al presidente della Regione Rosario Crocetta, all’assessore regionale al lavoro Esterina Bonafede, all’assessore regionale alle autonomie locali Patrizia Valenti, al sindaco di Lipari Marco Giorgianni e ai dirigenti del I, II e IV settore del Comune di Lipari. Oggetto: Contestazione disposizione di servizio prot.3275 del 22.10.2013. Lavoratori ex Pumex.

La FP CGIL deve prendere atto che nonostante gli sforzi profusi negli ultimi anni per addivenire ad una effettiva soluzione della vertenza dei lavoratori ex Pumex, alla fine dell’anno 2013 la situazione di tutti i lavoratori appare alquanto preoccupante alla luce della nota trasmessa agli stessi in data 22.10.2O13, con cui si comunica che a far data dal 1 novembre gli stessi dovranno limitare il servizio a 20 ore settimanali stante l’insufficienza delle risorse stanziate dalla Regione Sicilia.

ln prima analisi appare alquanto strano che nessuna comunicazione da parte dell’Amministrazione sia stata inoltrata alle OO.SS. e che ci si limiti ad una scarna comunicazione ai lavoratori, ma ciò che appare più grave è che a fronte di continue rassicurazioni sulla copertura finanziaria da parte della Regione Sicilia a tutt’oggi non si abbia notizia di alcun provvedimento di impegno delle somme e disponibilità di risorse economiche.

La vertenza Pumex ha delle ricadute e responsabilità che tutti in Sicilia e nel paese conoscono e non è tollerabile che si possa decidere di limitare le risorse economiche per la continuità lavorativa dei predetti dipendenti.

La FP CGIL ritiene non più procrastinabile una decisione chiara ed inequivocabile sulla vertenza e diffida i soggetti in indirizzo a non interrompere in alcun modo le prestazioni orarie e la relativa remunerazione di lavoratori che hanno già ampiamente pagato per una situazione addebitabile unicamente alla leggerezza e poca consapevolezza delle lstituzioni regionali e nazionali.

Si rimane in attesa di sollecito riscontro alla presente e si rappresenta che in caso di mancata comunicazione di revoca della nota in oggetto la FP CGIL si attiverà per la proclamazione dello stato di agitazione dei predetti lavoratori.

Messina 31.10.2013

Il responsabile territoriale Francesco Fucile

Il segretario generale Fp Cgil

Clara Crocè