Eolie 20-30 ribadisce : ZFU e fondi per le imprese per salvarle da svendite

(Comunicato) Riteniamo necessario , alla luce dell’ultimo incontro skype tenutosi dal comitato in data 4 maggio 2020, precisare la nostra posizione anche rispetto alle ultime dichiarazioni rese dal Sindaco giorno 2 cm.

Dopo l’incontro del 29 aprile tenutosi in sala consiliare eravamo convinti che si potesse intraprendere un nuovo percorso fatto di interlocuzioni “serie” al fine di poter realmente e concretamente aiutare l’amministrazione comunale a trovare spunti interessanti per un rilancio concreto del tessuto imprenditoriale locale.

L’impressione sembrava quella giusta ma il documento pervenutoci in via ufficiosa (che si allega) circa la richiesta che il sindaco avrebbe da lì a breve inoltrato ai vari enti ed il comunicato dell’assessore Chiofalo che, contraddicendo il documento stesso, sottolineava un clima di ampia collaborazione, ci ha lasciati con l’amaro in bocca proprio perché il documento porta la data del 30 aprile e noi, insieme ad altre associazioni, eravamo stati ascoltati appena il giorno prima.

Quindi abbiamo ritenuto lecito pensare ad una “sordità politica” perché a distanza di un solo giorno ci siamo ritrovati sul tavolo un documento che tutto voleva rappresentare tranne le nostre istanze.

A noi non può che fare piacere se il sindaco dichiara di ascoltare tutti ma è evidente che, alla fine, quello che più ci interessa è che ci sia una convergenza rispetto alle richieste che giungono dal territorio.

Abbiamo avuto fiducia aspettando in religioso silenzio gli esiti della finanziaria regionale ma non si sono visti i risultati che tutti auspicavano.

Comprendiamo anche che la responsabilità nella stesura di questo documento tecnico sia esclusivamente del Sindaco ma proprio per tale ragione non si può non tenere conto di valutazioni e di proposte condivise da tutto il sistema produttivo che hanno già una base di concretezza rispetto alla loro fattibilità perché preliminarmente verificata alla fonte attraverso delle interlocuzioni serie presso i vari ministeri competenti.

Sia chiaro signor Sindaco, non è nostra intenzione prevaricare nessuno ma la serietà di questo gruppo è tale che prima di avanzarle una proposta abbiamo ritenuto verificarne la sua efficacia.

Al netto di qualunque ragionamento continuiamo a soffermarci sulla possibilità che dal nostro territorio esca una richiesta condivisa relativamente alla istituzione di una Zona Franca Urbana ed all’ottenimento di un aiuto immediato forte che dia respiro e tranquillità ai tanti imprenditori che rischiano di dover decidere di non aprire per le innumerevoli difficoltà che l’imminente stagione turistica presenta.

Siamo certi che la ZFU, insieme a quell’aiuto immediato richiesto anche da altre associazioni, rappresentano l’unico strumento utile ad evitare la condizione che infiltrazioni mafiose possano domani avere gioco facile sull’acquisizione di quelle aziende che in mancanza di una politica di rilancio seria, saranno costrette a chiudere ed essere svendute per quattro denari.

Concludendo, caro Sindaco, continuiamo ad avere fiducia nel suo operato ed auspichiamo che la sinergia di tutte le forze in campo porti questa volta un risultato utile a tutti.

I Portavoce:

Danilo Conti

Fabrizio Famularo