Diteci cosa vorreste fare con la tassa di sbarco

di Daniele Corrieri

peter-pan160A giorni arriverà in Consiglio Comunale il bilancio di previsione e, a prescindere dalla tassa di sbarco o da quella di soggiorno, sarebbe opportuno che l’Amministrazione chiarisse alla cittadinanza qual’è l’eventuale programma degli interventi pubblici da praticare nel territorio con i soldi dei turisti anche nel 2014 (budget di entrata tra 1 milione e 700 mila e i 2 mln di euro).

E’ risaputo che la tassa di soggiorno non è ben vista dagli albergatori; per motivi ancora da me sconosciuti l’Amministrazione non l’avrebbe a tutt’oggi valutata in attesa dell’esito della tassa di sbarco da approvare con un nuovo decreto (quando?)

Inutile ribadire che le destinazioni degli introiti di tassa di sbarco e di tassa di soggiorno sono quasi simili per non dire paralleli, ma a dire del Sindaco con la tassa di soggiorno non sarebbe previsti alcuni servizi. Di certo la tassa di soggiorno ha nel testo “servizi pubblici”, ma non voglio insistere.

 Tornando invece alle competenze 2013 della tassa di sbarco, vorrei sapere se e quando la Regione restituirà la somma di 200 mila al Comune che l’ente ha prelevato proprio dai fondi della tassa di sbarco per pagare gli ultimi stipendi degli ex lavoratori della Pumex (coperti sino a ottobre 2013)

Voglio ben sperare che con l’istituzione dell’eventuale nuovo ticket della tassa di sbarco, i turisti che sbarcano a Marina Corta trovino: Bagni, panchine, box informazioni, cestini, zone d’ombra, come anche quelli che sbarcano a Sottomonastero.

Attendo con pazienza l’evolversi dei fatti restando fiducioso… ma senza mai mollare la presa.