Destagionalizzazione, come arrivano i turisti senza la certezza di collegamenti marittimi ?

peter-pan160di Daniele Corrieri

E’ da circa tre settimane che si parla di un nuovo Assessore al turismo ma dal Comune nessuna smentita o conferma, ma visto l’atteggiamento del Sindaco che come minimo doveva confermarlo (come di solito conferma gli allenatori Zamparini) che dobbiamo fare col nuovo Assessore ? Chi sarà ? Fare vuol dire avere programmi e non trovarli da qualche parte o improvvisarli .

Sempre in tema turismo e trasporti leggo la nota  dell’amico Pino La Greca. Sapevo che avrebbe risposto rivendicando l’osservanza delle leggi esistenti. E’ tanto facile. Ma a tutti quelli che non vogliono l’aeroporto, chiedo, non avendo avuto risposta: Può un tour operator programmare in bassa stagione o media stagione di far arrivare 200 turisti a Lipari senza la certezza di collegamenti marittimi ? Dove li portiamo a dormire se i mezzi non viaggiano? Dentro l’aeroporto di Catania o dagli albergatori milazzesi che d’inverno già lavorano con i poveri eoliani bloccati dal mare mosso ? Se mi dite come destagionalizzare concretamente senza aeroporto e porto abbiamo risolto il problema della bassa e media stagione cosi quando l’amico La Greca presenterà le sue proposte a quelli della Federalberghi loro sapranno senz’altro come vendere i loro pacchetti con la certezza degli arrivi. Non rido perché ci sarebbe da piangere!

In quanto alle leggi vigenti è vero che vanno rispettate: Ma le stesse sono fatte dagli uomini. Cioè da chi fortunatamente possiede il dono della ragione e deve ricredersi, specie di fronte ai mutamenti socioeconomici in atto da qualche anno. Gli stessi che stanno mandando in frantumi l’arretrato sistema Italia dove, lo ripeto una classe politica di chiacchieroni, per non dire altro, invoca da anni quelle riforme che non può o non vuole fare. Tanto per fare un esempio chiedo: Cosa ne pensa Legambiente della direttiva comunitaria sul divieto di combustione dei rifiuti vegetali ?

Ora, se pensate che UDC e PD Governano la nostra Regione come il nostro Comune e se a questo aggiungiamo che c’è anche un Ministro vicino siamo a metà per non dire a tre quarti di percorso. Quindi, facciamo un tentativo o dormiamo tutti a Milazzo e apriamo i nostri alberghi per quattro mesi l’anno ? Ma è strano che debba dirlo io. Piuttosto, gli albergatori che dovrebbero rivoltare come un calzino quest’isola dove sono ?

Partiamo da un atto politico in Consiglio Comunale, poi andiamo avanti!

P.S. Nel frattempo sono a conoscenza che molti Hotel stanno svendendo le camere per la stagione 2014; un Tour Operator setaccia camere con costo inferiore al 2013. E state sicuri che le troverà.

Dobbiamo continuare a esser ostaggi o ci gtrasformiamo in veri venditori ? La parola alla Federalberghi Isole Eolie che ad oggi non ha battuto un colpo, tranne per qualche presenza in fiera da ospite negli stand del Comune, della Regione e fors’ anche in quel dell’Enit!