Denunciato per stalking si rifiuta di votare

Giovanni Cortese , imprenditore noto nell’isola, rifiuta la ” scorta” dei Carabinieri

Lipari- ” Non sono mica Totò Riina. Ti sembra logico che per andare a votare devo essere accompagnato dai Carabinieri ? “. Questo quanto dichiarato al nostro direttore questa mattina dall’imprenditore Giovanni Cortese ,il quale , in seguito ad una denuncia per stalking della ex compagna, su disposizione del Tribunale di Barcellona deve rispettare l’obbligo di stare lontano 200 metri dalla sua abitazione.

Il problema è che in quella stessa area si trova anche il seggio di Pianoconte dove Cortese doveva andare a votare. L’imprenditore ha, quindi, chiesto cosa fare all’ufficio elettorale. Si è  recato dai Carabinieri ma vista l’ora tarda (erano già le 22,00) e un impegno, ha rifiutato di andare a votare.

Una domanda sorge spontanea: ma i Carabinieri non c’erano già  a presidiare il seggio di Pianoconte ?