Da tutta Europa per la Millet Sicily Volcano Trail

volcano trail

Prime tre tappe da domenica a Vulcano, Salina e Stromboli

Domenica 26 aprile prenderà il via l’undicesimo Millet Sicily Volcano Trail (5 tappe / 72km / D+ 5700 / www.volcanotrail.it ) organizzato dall’ASD Mandala Trail. La corsa a tappe sui vulcani della Sicilia, grazie alla bellezza dei percorsi e all’efficiente organizzazione, è diventata un appuntamento fisso del trail-running internazionale ed anche quest’anno tutti i pettorali sono andati esauriti con diversi mesi d’anticipo. I concorrenti provenienti da tutta Europa si sfideranno per una settimana correndo ogni giorno su un vulcano differente. La prime tre tappe si svolgeranno alle Isole Eolie (Vulcano, Salina e Stromboli), mentre le ultime due si correranno sul vulcano attivo più alto d’Europa, l’Etna.

Non solo trail-running, perché la Mandala Trail (www.mandalatrail.it) ha preparato una vera e propria vacanza per i runners e per i loro accompagnatori. Durante le tappe saranno organizzati dei trekking lungo i tratti più suggestivi del percorso di gara, dopodiché runners ed accompagnatori si ritroveranno per mangiare le specialità della cucina siciliana e godersi un po’ di riposo in riva al mare. Sono previsti mini-trail dedicati ai più piccoli che si sfideranno con due corse che si svolgeranno a Salina e sull’Etna.

Grazie alla collaborazione con Tite Togni e YogaXrunners saranno organizzate delle lezioni di yoga giornaliere e sarà disponibile un servizio massaggi al termine di ogni tappa.

Sarà una bella sfida tra il vincitore dello scorso anno Guillaume Besnard (Francia), Pablo Criado del Team Grivel (Spagna) terzo classificato al Tor des Geants nel 2011 e vincitore del Thabor Trail nel 2014 ed il giovane Jean Noel Thevenoud (Francia) del Team Salomon. In campo femminile la battaglia per il podio si preannuncia molto agguerrita e combattuta. Novità di questa edizione sarà il Nations Challenge, una classifica a punti che premierà la miglior nazione tra le 8 partecipanti (Francia, Svizzera, Italia, Germania, Belgio, Olanda, Germania e Israele).