Coscione : amministrazioni locali chiedano chiarezza su “Liberty express” per i pendolari

di Francesco Coscione

Liberty Lines : prorogato l'orario estivo per le linee Trapani/Pantelleria e Lampedusa/Linosa

“A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.” Così diceva il buon Giulio in tempi passati. Pare che la, a noi cara, Liberty Lines abbia ripensato, per il prossimo anno, la Liberty Card chiamandola Liberty Express. Pare anche che lo sconto massimo per i pendolari non sia più della parità con la tariffa residente ma per un massimo del 50% per chi garantisce almeno 40 corse in un anno e poi a scalare.

Che un’azienda persegua l’utile è cosa corretta, altrettanto (forse) lo è il fatto che lo Stato, o chi per lui, finanzi cospicuamente tale società. Comincia a essere poco corretto che le conseguenze di questo colpiscano il cavallo magro. Ci sono operatori sanitari, insegnanti, operai e altre categorie di lavoratori che, a fronte di stipendi non da ricchi, devono sobbarcarsi i costi dei viaggi, della casa e del vitto oltre ai grandi disagi delle condizioni meteo.

Ritengo doveroso, da parte delle istituzioni, Amministrazioni locali in testa, se già non è avvenuto, chiedere chiarezza per tale situazione prima che sia troppo tardi sperando, naturalmente, che si tratti “solo” di voci di popolo.

Chiedo anche di dare, prima possibile, rassicurazione in merito ai tanti pendolari che sono piuttosto preoccupati.

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01