Conti (Eolie 20-30): dimissioni Tiziana De Luca sconsiderate

OGGETTO: Considerazioni sulle dimissioni dell’Assessora alla Sanità e Servizi Socio Sanitari del comune di Lipari e richiesta di revoca.

Danilo Conti, presidente Comitato Eolie 20-30

Facciamo eco ad altri interventi letti sui social e stampa locale in merito alle dimissioni improvvise dell’Assessora alla Sanità e Servizi Sociali di Lipari.

Premesso che rivolgiamo alla Sig.ra De Luca la nostra solidarietà per le aggressioni verbali, ormai divenute consuetudine, ed a pochi secondi dalle dimissioni in Consiglio Comunale, perché mai nessun appartenente alle istituzioni e rappresentante del popolo si dovrebbe rivolgere ad un cittadino, ancor peggio ad una donna ed ex amministratore con frasi del tipo “lei adesso è solo un cittadino e non può più parlare”, ma questo la dice lunga sul rispetto degli elettori e sull’umiltà che ogni rappresentante del popolo dovrebbe portare con se.

Rivolgiamo anche la nostra solidarietà alla parte umana ed al patimento interiore di queste dimissioni, riconoscendole un ruolo non facile e deleghe numerose e delicate.

Ma non possiamo non ritenere sconsiderata dal punto di vista amministrativo una tale scelta per le seguenti ragioni:

  1. Decisione presa in piena crisi pandemica.
  2. Durante un’emergenza vulcanologica in atto.
  3. Nel pieno di una crisi economica e sociale, senza precedenti.
  4. Dove addirittura da luglio, i malati gravissimi del Comune di Lipari, sono senza nessun tipo di assistenza.
  5. Con progetti in atto e quasi positivamente conclusi con la UIL Sanità, che come da dichiarazione del suo rappresentate non potranno più procedere, ed andrà tutto perso.
  6. Con scadenze importanti per la realizzazione dei  PNRR per la misura che prevede la collaborazione dei servizi sociali comunali con il distretto sanitario. Un ulteriore schiaffo alla progettazione della sanità di domani se non si realizzassero a causa dell’assenza dell’assessore di riferimento. Nella misura 5 sono infatti previsti progetti di collaborazione con il territorio che hanno una prima scadenza il 31/12/21.
  7. Durante un tentativo di demolizione perpetrato ai danni dell’ospedale.
  8. Ma soprattutto a soli 6 mesi dalle prossime elezioni amministrative.

L’abbandono improvviso della nave, ricorda più la vicenda del comandante Schettino che lasciò, sulla Concordia che affondava, equipaggio e passeggeri, per salvarsi la vita, non curante del destino altrui.

Il tutto ha il sapore di una mossa politicamente astuta, ma amministrativamente biasimabile, forse nel tentativo di  ricrearsi un sorta di “verginità politica”, sperando di sfidare la memoria dei cittadini e nel goffo tentativo di scaricare solo sugli altri, le responsabilità di quello che viene definito dalla comunità un “disastro amministrativo” ed a riprova di ciò l’attacco ad alcuni Sindaci,  usati come capro espiatorio delle sue dimissioni con motivazioni ampiamente  smentite dagli stessi.

Un atteggiamento che rischia di aggravare anche una crisi tra istituzioni già in atto, sia con gli altri Comuni, sia con la Regione, stante che sono state chieste persino le dimissioni dello stesso Presidente, tranne poi ringraziare subito dopo la giunta Musumeci per l’esiguo finanziamento di alcuni approdi eoliani.

Avremmo potuto accettare con meno sconcerto le sue dimissioni se non avesse fatto intendere chiaramente, durante interviste on line, la sicura presenza alle prossime elezioni.

Se si è consapevoli di non poter sopportare la responsabilità di amministrare un paese e un giorno dopo la dichiarazione di ripresentarsi alle prossime elezioni, il tutto appare come una forma di  “schizofrenia politica”.

Concludiamo chiedendole di revocare le dimissioni viste le emergenze sopra citate, di portare a termine il mandato in un momento così difficile per la comunità e se ne avrà voglia ci mettiamo a disposizione per essere auditi e collaborare  in commissione sanità alla luce di tutti i gravi elementi che abbiamo raccolto in questo anno di approfondimenti e continui incontri sul tema sanità.

Sappiamo che è stata proposta la nostra presenza, ma è stata rifiutata da alcuni consiglieri che fanno parte della commissione, forse nel timore di  darci visibilità sempre più preoccupati della politica che della risoluzione dei problemi e della salute dei cittadini.

Lipari 4/12/2021                                                    Ass. Comitato Eolie 20-30

         f.to Il Presidente
            Danilo Conti