Comune di Lipari: E’ questo l’immobile da mettere subito in vendita

l'ex edificio scuola materna di fronte al parcheggio multipiano potrebbe fruttare 3 mln
l’ex edificio scuola materna di fronte al parcheggio multipiano potrebbe fruttare 3 mln

Sforamento del Patto di stabilità , conseguenze e rimedi

Lipari- Con il Patto di stabilità sforato per il 2015, per un 1 mln 200 mila euro ( più gli 800 mila euro del mancato trasferimento della Regione ) e con le conseguenze del caso, il Comune di Lipari è obbligato a trovare le risorse necessarie per riequilibrare il suo bilancio e allontanare gli spettri del dissesto finanziario. Il dirigente Subba ha comunicato che  dal 1° gennaio 2016 si applicano le sanzioni previste dalle normative vigenti e l’ente locale inadempiente, nell’anno successivo a quello dell’inadempienza:

” a) è assoggettato ad una riduzione del fondo sperimentale di riequilibrio o del fondo perequativo in misura pari alla differenza tra il risultato registrato e l’obiettivo programmatico predeterminato. Gli enti locali della Regione siciliana e della regione Sardegna sono assoggettati alla riduzione dei trasferimenti erariali nella misura indicata al primo periodo. In caso di incapienza dei predetti fondi gli enti locali sono tenuti a versare all’entrata del bilancio dello Stato le somme residue. La sanzione non si applica nel caso in cui il superamento degli obiettivi del patto di stabilità interno sia determinato dalla maggiore spesa per interventi realizzati con la quota di finanziamento nazionale e correlati ai finanziamenti dell’Unione Europea rispetto alla media della corrispondente spesa del triennio precedente;

b) non può impegnare spese correnti in misura superiore all’importo annuale medio dei corrispondenti impegni effettuati nell’ultimo triennio;

c) non può ricorrere all’indebitamento per gli investimenti; i mutui e i prestiti obbligazionari posti in essere con istituzioni creditizie o finanziarie per il finanziamento degli investimenti, devono essere corredati da apposita attestazione da cui risulti il conseguimento degli obiettivi del patto di stabilità interno per l’anno precedente. L’istituto finanziatore o l’intermediario finanziario non può procedere al finanziamento o al collocamento del prestito in assenza della predetta attestazione;

massaggio 1

d) non può procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo, con qualsivoglia tipologia contrattuale, ivi compresi i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e di somministrazione, anche con riferimento ai processi di stabilizzazione in atto. È fatto altresì divieto agli enti di stipulare contratti di servizio con soggetti privati che si configurino come elusivi della presente disposizione;

e) è tenuto a rideterminare le indennità di funzione ed i gettoni di presenza indicati nell’articolo 82 del citato testo unico di cui al decreto legislativo n. 267 del 2000, e successive modificazioni, con una riduzione del 30 per cento rispetto all’ammontare risultante alla data del 30 giugno 2010″.

L’aumento della tassa di sbarco da 2,50 a 5€ ( solo d’estate nelle isole con i vulcani) non potrà che dare una sensibile mano d’aiuto se si considera che gli introiti previsti si aggirano intorno ai 2 mln di euro. Tuttavia è necessario vendere quel che si può vendere , di allettante s’intende. Tenuto conto che gli appartamenti e il garage ex Polizia municipale sono finiti ai Carabinieri e alla Forestale ( che però ha già i locali del distaccamento di proprietà) uno degli immobili sui quali si deve puntare con decisione è quello di via Torrente Cappuccini per il quale si rende necessario cambiare la destinazione nel piano delle alienazioni. Un’immobile, a pochi passi dal centro, sul quale si potrebbero costruire altri due piani , per un valore approssimativo di 3 mln di euro.