Collegamenti con le isole minori : giapponesi alla Liberty Lines

Da Tokyo a Trapani per conoscere e approfondire i segreti di Liberty Lines nello svolgimento del servizio di collegamento con le isole minori.
Una giornata davvero speciale per i vertici della compagnia di navigazione siciliana che hanno ospitato una delegazione giapponese, in rappresentanza del comune di Tokyo, che ha voluto approfondire tutte le tematiche legate alla navigazione veloce con le isole minori che presenta numerosi punti di contatto con la realtà giapponese.
“Siamo lusingati per le attenzioni ricevute dalla delegazione di Tokyo ” spiega Paola Iracani, presidente del Cda di Liberty Lines, che ha fatto gli onori di casa insieme ai consiglieri Alessandro Forino e Marco Montalbano .

“E’ stata riconosciuta la nostra professionalità e l’efficienza dei nostri modelli di lavoro. Ci sono molti punti di contatto con la realtà giapponese, visto che di fronte a Tokyo ci sono numerose isole di origine vulcanica con distanze di navigazione simili a quelle che riscontriamo in Sicilia. Un confronto sui sistemi di lavoro non può che arricchire anche la nostra realtà produttiva e siamo certi che questo primo incontro produrrà ulteriori forme di collaborazione”.

Nel corso della visita, si è parlato di tutti gli aspetti legati al servizio di collegamento, in particolare alla necessità di armonizzare i vari processi decisionali delle strategie aziendali, in considerazione anche del fatto che Liberty Lines, la compagnia di navigazione veloce con la flotta più grande d’Europa, opera su vari territori collegando con la terraferma tutte le isole minori siciliane ma anche garantendo servizi turistici nella costa istriana e dalla prossima estate quelli tra la Puglia e la Grecia. Si è parlato di slot orari, dei sistemi di vendita e delle tariffe, degli aspetti promozionali, della comunicazione, delle infrastrutture necessarie e della gestione del personale.

Uno dei punti di forza che ha suscitato l’interesse della delegazione giapponese è stato senz’altro il cantiere della compagnia, il Liberty Shipyard, che è in grado di garantire tutte le fasi progettuali e costruttive delle unità di navigazione e che provvede alla manutenzione dei mezzi dotati dei più moderni comfort.