Casilli : Amministrazione valorizzi riconoscimento a Italiana Capers Sud

Lipari- Lettera del consigliere comunale Antonio Casilli al Sindaco di Lipari

aldo natoli 1Consultando qualche giorno addietro i blog locali apprendo la relativa notizia: “Prestigioso riconoscimento per la Italiana Capers Sud di Lipari, gli è stato conferito il premio camerale al merito “Loggia dei mercanti 2014”

Nella fattispecie l’imprenditore locale Aldo Natoli viene premiato attraverso un prestigioso conferimento dalla Camera di Commercio di Messina per avere contribuito a sviluppare il sistema imprenditoriale delle Isole Eolie nel settore alimentare-conserviero.

Una notizia che esalta sicuramente le doti imprenditoriali del dott. Natoli, quale presidente della liparota “Capers sud”, e che rende lustro al territorio eoliano in un ottica imprenditoriale nazionale attanagliata da una crisi finanziaria globale che perversa oramai da più di un quinquennio.

Ho sempre creduto nelle doti imprenditoriali dei miei concittadini e quando leggo simili notizie non nego che un patriottico orgoglio mi pervade smisuratamente.

Ma questa piacevole sensazione trionfalistica non trova, ahimè, fino ad oggi, secondo chi scrive, la giusta attenzione da parte della nostra amministrazione, sicuramente impegnata in questi giorni in altre priorità.

Infatti, credo, che sarebbe opportuno anzi è opportuno amplificare tale notizia organizzando una cerimonia in favore del presidente della sopracitata azienda attribuendogli il giusto merito per l’onoreficenza assegnatagli.

Grande, credo, possa essere il rammarico della nostra imprenditoria per il disinteresse, o meglio, la disattenzione che limitano l’imprenditoria locale e non solo.

Secondo quanto riportato è chiaro che una lieta novella del genere doveva e deve trovare la giusta cassa di risonanza anche come stimolo per chi oggi vorrebbe fare impresa ma che magari a causa di mille difficoltà si scoraggia già ai primi imprevisti.

Sarebbe stato, per esempio interessante ed opportuno coinvolgere in un dibattito il dott. Natoli, il quale confrontandosi con le nuove generazioni avrebbe potuto arricchire il “KNOWLEDGE” degli aspiranti partecipanti inprenditoriali.