Carnevale eoliano : si riparte dall’entusiasmo

Il carro ” E’ tempo di cambiare”, foto Nancy Bertano

Lipari- Calato il sipario sul Carnevale eoliano 2020. Complessivamente una bella manifestazione, in ripresa rispetto al passato soprattutto per l’entusiasmo ritrovato dopo alcuni anni tant’è che è stato ripreso in diretta televisiva, per l’occasione da Tele Puta radio Spazio ( can 611 digitale terrestre – app e smart tv) grazie alla banda larga di Airmaxitalia. Ma è sempre più dura organizzare appuntamenti del genere tra intolleranza ai seppur minimi disagi e per il rispetto delle norme sulla sicurezza pubblica. Nella notte , come sempre, a Marina lunga, il verdetto della giuria. Vista la portata dell’opera era già scontato che il primo posto andasse a ” E’ tempo di cambiare” del cantiere Ignazio La Marmitta, realtà che potrebbe partecipare alle manifestazioni più rinomate. ” Non esiste un pianeta B. Il conto alla rovescia è iniziato già da tanto. Il mondo sta soffocando, boccheggia , viene strozzato ogni giorno da tonnellate di plastica , dai rifiuti che finiscono in mare ma soprattutto da decisioni sbagliate …dal cuore dell’albero della vita, l’indiano ormai sradicato dalle proprie radici e privato del proprio futuro guarda preoccupato il mondo che lo circonda…ma ecco : un’enorme aquila invincibile si leva maestosa davanti ai nostri occhi . Essa rappresenta la ribellione, la vittoria e ci trasmette un forte messaggio di speranza...”. Questa l’allegoria di un gruppo sempre attento alle tematiche ambientali.

Secondo ” Potenti e perdenti”, terzo ” Tra cielo e mare”di Filicudi e quarto “Si alla vita” di Defendomos L’allegria che ha, comunque, rappresentato la sentita necessità da parte degli eoliani di un ospedale funzionale oltre che di porti e mezzi di trasporto adeguati.

Una menzione particolare merita il mini carro dei ragazzi sul problema plastica anche questo con un importante messaggio per i più giovani.

L’assessore Taranto nel corso della diretta tv condotta da Giusy Venuti

I premi deliberati dall’Amministrazione comunale, per 21,500 euro, sono stati così ripartiti:  7 mila, 5.500, 4.500, 3.500 rispettivamente al primo, secondo, terzo e quarto carro classificato. Mille euro per l’unico gruppo mascherato – mini carro partecipante.

E’ tornato il Carnevale eoliano