Avis, Biviano: Bartolino Famularo era un esempio

Comunicato Avis Lipari

PER OLTRE VENTICINQUE ANNI AL FIANCO DI TANTA GENTE CHE HA POTUTO USUFRUIRE DELLE SUE DONAZIONI DI SANGUE PER TORNARE A VIVERE BARTOLINO NON HA VINTO LA SUA PERSONALE BATTAGLIA CON LA MORTE

9 Febbraio 2015 – Assemblea annuale dell’AVIS di Lipari, Bartolino Famularo visibilmente emozionato, premiato con “Diploma e Distintivo in Oro” per le numerose donazioni di sangue (circa 50).       Consegna l’onorificenza statutaria il Vice Presidente Matteo Gullifa, da li       a pochi minuti, anch’egli premiato con “Diploma e Distintivo in Oro con       Rubino” (60 donazioni).     *GENTE SPECIALE – UN ESEMPIO PER LE GENERAZIONI FUTURE*
9 Febbraio 2015 – Assemblea annuale dell’AVIS di Lipari, Bartolino Famularo visibilmente emozionato, premiato con “Diploma e Distintivo in Oro” per le numerose donazioni di sangue (circa 50).
Consegna l’onorificenza statutaria il Vice Presidente Matteo Gullifa, da li
a pochi minuti, anch’egli premiato con “Diploma e Distintivo in Oro con
Rubino” (60 donazioni).
*GENTE SPECIALE – UN ESEMPIO PER LE GENERAZIONI FUTURE*

Ho appreso che Bartolino Famularo aveva cessato di vivere e mi sono tornati in mente i suoi occhi lucidi di quando il medico gli comunicò che, per le condizioni di salute, non avrebbe potuto più donare sangue; ricordo che, con voce tremante ed afferrandomi per un braccio, mi disse: “presidente, diglielo tu al dottore, io voglio ancora …”. No! Hai fatto tanto per gli altri, adesso è giusto che pensi per te”; fu la mia risposta; una risposta che, comunque, non riuscì ad alleviare quel momento di comprensibile tristezza che traspariva dal tuo volto; te ne andasti scuotendo la testa.

Bartolino, il 9 Febbraio scorso, fu premiato dall’AVIS con “Diploma e Distintivo in Oro” per le sue numerose donazioni di sangue (circa 50); in quell’occasione ho voluto che l’onorificenza gli venisse consegnata da un altro grande dell’Associazione: Matteo Gullifa; anche lui, da li a pochi minuti premiato con “Diploma e Distintivo in Oro con Rubino” per aver superato le 60 donazioni.

Persone umili, altruisti, sempre disponibili, che hanno dedicato uno spazio importante della loro vita a chi ha avuto la propria segnata dalla sofferenza; in silenzio e senza cercare mai le luci della ribalta; così come devono essere i donatori di sangue in attività.

Una visibilità che oggi, invece, voglio dedicare a Bartolino, perché sono le persone come lui che devono essere ricordate e prese ad esempio dalle generazioni future.

Ciao Bartolino e grazie per quello che hai dato alla comunità eoliana e non solo; un grazie particolare anche da parte mia, perché è sempre un onore ed un privilegio essere chiamati a rappresentare persone come te.

Giovanni Biviano Presidente dell’AVIS di Lipari

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’AVIS DI LIPARI PARTECIPA AL DOLORE DELLA FAMIGLIA FAMULARO PER LA PREMATURA SCOMPARSA DI BARTOLINO.