Acqua : richiamo di una cittadina alla Geomar

Riceviamo da Maria Simoncini Buccheri e pubblichiamo

Buongiorno,

ancora una volta, con molto dispiacere, devo segnalare un ennesimo episodio di maleducazione, ancora più grave perché da parte di persone che dovrebbero lavorare e risolvere i problemi del cittadino.
Dal 5 agosto, a casa mia, Sotto le Mura, non arrivava acqua, mentre a i miei vicini veniva erogata regolarmente. Mi sono recata più di una volta al Comune, all’ufficio idrico per chiedere spiegazioni e uno degli impiegati richiedeva un intervento per controllare il mio contatore, spiegandomi che nella mia zona l’acqua viene erogata e che probabilmente c’è un problema tecnico.

Finalmente, dopo le mie visite giornaliere all’ufficio idrico per sollecitare l’intervento e dopo avere parlato anche con il dirigente, ieri pomeriggio due impiegati della ditta Geomar si presentano, svitano il contatore e constatano che l’acqua in quel momento veniva erogata. A questo punto uno dei due comincia a gridare dicendo che il problema era mio, infastidito perché chiedevo spiegazioni, urlandomi che dovevo chiamare il mio idraulico per risolvere il problema.

Non credo sia questo il modo di rivolgersi ad un utente, la cui unica “colpa” è quella di non ricevere acqua da più di 15 giorni e che gradirebbe conoscere il motivo.

Risalgo a casa avvilita e con grande sorpresa sento una musica per le mie orecchie : “l’acqua che scorre dentro la cisterna”, probabilmente si era creata un’ostruzione o una bolla d’aria che impediva il passaggio dell’acqua e svitando il contatore si è liberato il passaggio dell’acqua ,per mia fortuna non ci sarà bisogno dell’idraulico.

Riferirò a chi di dovere, il cittadino non deve essere trattato in questa maniera, qualsiasi cosa va sempre detta con educazione.
Grazie
Maria Simoncini Buccheri

( Abbiamo contattato la Geomar e il direttore Nello Vecchio ha smentito le accuse della signora Simoncini Buccheri. ” Abbiamo fatto il nostro dovere – ha replicato- facendo rilevare che l’acqua veniva erogata regolarmente suggerendo, con la massima educazione, l’opportunità di una chiamata all’idraulico di fiducia per la soluzione del problema . P.P.)