Festa della Musica e non solo…

festa musicaCominciamo col dire che la Festa della Musica, nata in Francia meno di quarant’anni fa , è diventata nel tempo un evento internazionale che si rinnova il giorno del solstizio d’estate con un tripudio di note, di proposte e di idee che coinvolge ormai ogni parte del mondo : un modo creativo, alternativo, intelligente per celebrare la musica che è la forma espressiva più autentica e primordiale dell’umanità.

In Italia, questa del 2019, è la venticinquesima edizione, un anniversario che non può essere ignorato né sottovalutato se si pensa che gli artisti coinvolti sono stati circa ottomila e le città interessate quasi 700 : da nord a sud città metropolitane, capoluoghi di provincia e piccoli paesi, fino alle isole Eolie non nuove, per la verità, a questo evento ,  già celebrato a partire dal 2013 con la collaborazione delle associazioni locali e dell’amministrazione comunale.

festa musica

Il 21 ed il 22  giugno la nostra isola si è riempita di colore, di musica, di poesia grazie all’instancabile lavoro dell’Associazione Culturale I.Dee, sostenuta dall’Assessorato ai Beni Culturali del comune di Lipari e da una coraggiosa e multiforme rete di realtà locali.

Il 21 giugno, nella piazza Mazzini, finalmente rinnovata e ritrovata, si è esibito il gruppo musicale Arci Tavola Tonda, formato da giovani musicisti palermitani che da anni si propongono di recuperare musiche e danze della tradizione popolare mediterranea e del sud del mondo, con suggestioni africane e latino-americane.

Il 22 giugno artisti di strada hanno improvvisato una parata nel centro cittadino, che è culminata in una serata dedicata alla commedia dell’arte con il Gruppo Malerba di Catania in piazza Arti e Mestieri, dove le maschere hanno trovano una insolita cornice per la rappresentazione di “Aci e Galatea” – rivisitando in chiave burlesca miti ed eroi eterni e senza tempo.

Tilde Pajno per Associazione Culturale I.Dee – Lipari

dal catanese

Share