Tassa di sbarco, si attende il “Milleproroghe”

comune lipariAl Comune di Lipari si è riunita la Commissione Finanze

Lipari- Per l’aumento della tassa di sbarco a 2,50 fino ad aprile e a 5 euro da maggio a settembre, e probabilmente anche per la tassa sui vulcani a 5 euro, al Comune di Lipari si attende, dopo il ritiro del decreto Salva Roma, l’ok ai provvedimenti inseriti, secondo rassicurazioni provenienti da Roma, nel decreto Milleproroghe che sarà varato oggi dal Consiglio dei Ministri. Questa mattina, intanto, si è riunita la commissione finanze presieduta da Giacomo Biviano. Presenti i componenti Giovanni Portielli, Luciano Profilio, Daniele Orifici; i capigruppo Nuccio Russo e Bartolo Lauria, il sindaco marco Giorgianni e il vicesindaco Gaetano Orto. Sono state valutate le forme di esenzione; anche quella in relazione ai giorni di permanenza nelle isole. In ogni caso il regolamento già predisposto dall’Amministrazione sarà emendato in aula. Sempre, va ricordato, se le due tasse saranno inserite e approvate con il Milleproroghe. Contrariamente l’amministrazione ritirerà la proposta e resterà la tassa di sbarco di 1,50 €.