Stagione turistica 2024, Brand Eolie : positiva ma si può fare di più

Occupazione prevista su strutture alberghiere ed extralberghiere dal 29 marzo al 2 aprile per circa il 62%; dal  24 aprile al 2 maggio per circa il 61% . Per maggio, occupazione base media per gruppi, del 45% . Ed ancora, per giugno del 55%  e per luglio del 48% . Si riscontra, rispetto al 2023, l’aumento del costo pernottamento che varia tra il 3 al 5% . Sono i numeri, aggiornati al 27 febbraio, delle prime analisi sulla prossima stagione turistica di Brand Eolie, titolare del marchio Brand Eolie e di vari portali tra i quali Eolielive.it ,  leader per posizionamenti sui principali motori di ricerca con le parole chiave: hotel – alberghi – ristoranti – case vacanze – noleggi e informazioni in genere.

Tra le anomalie l’assenza di pacchetti promozionali di molte strutture per Pasqua e a seguire. Eppure nel  periodo gennaio – febbraio 2024, rispetto allo stesso periodo del 2023 le ricerche sui principali portali di prenotazioni per soggiorni alle Eolie hanno registrato un  +22%.

Non risultano in essere convenzioni con le società di trasporto marittimo per eventuale scontistica sulla bassa e media stagione e quindi per pacchetti soggiorno presso le stesse strutture.

Incognita convegni e congressi : Si aspetta di capire quando il Palacongressi di Lipari potrà essere rinnovato (finanziamento arrivato) e operativo con la capienza di circa 500 posti. Ma occorrono idee, progetti e iniziative per riattivare un segmento turistico pressochè scomparso .

Altro punto dolente, a prescindere dai listini esposti che, come sempre, sono variabili giorno dopo giorno, riguarda il tipo di turismo al quale si punta. Il prezzo fà il target e questo è risaputo. Ma quanti sono disposti a migliorare il target e tenere i prezzi medio alti e potenziare e ottimizzare i servizi da offrire nelle varie strutture ?

Un ultima previsione riguarda il periodo 20 luglio – 26 agosto . Allo stato attuale, per la stagione estiva , il Mediterraneo è la meta più richiesta a vantaggio anche di tutte te isole minori italiane, spagnole e greche . E la Sicilia, dopo la Puglia è la seconda meta più richiesta in Italia.  Le Eolie possono essere competitive : sicuramente rispetto al 2023 avranno un aumento di presenze ma, verificando occupazione e offerte, con una buona campagna di promozione “unitaria” potrebbero fronteggiare la concorrenza iberico-ellenica e puntare ad una stagione da record di presenze rispetto all’ultimo quinquennio. Grande curiosità del mercato su Alicudi e Filicudi a riprova del fatto che il turista di qualità cerca luoghi per quanto possibile tranquilli ed esclusivi anche nella loro semplicità.

Brand Eolie suggerisce agli operatori locali di aprire camere con listini credibili sino ad ottobre sui portali internazionali e  programmare e pubblicizzare offerte sui propri siti e pagine social. Suggerimenti anche per la pubblicità sul motore di ricerca Google: per il mercato estero puntare su offerte a breve termine, 15 giorni successivi alla promozione. Per il mercato nazionale , offerte anche in questo caso a breve termine,  a 7 giorni successivi alla promozione . Per mercato Regionale offerte con data arrivo a 3 giorni successivi alla promozione . Ovviamente ogni promozione va pianificata in modo diversificato e programmato.