Sidoti : serve nuova organizzazione per pdg sito Unesco

Riceviamo da Angelo Sidoti e pubblichiamo

angelosidotiRilevo ancora una volta sui giornali on line un nuovo accostamento del nome Associazione GAL Isole di Sicilia al tema WHL (salvare le Eolie dal rischio di cancellazione). Ed il Sindaco di Lipari che fa?

Lui che ricopre la carica di Presidente del GAL Isole di Sicilia e che dovrebbe essere l’unica persona titolata a spendere in pubblico o in comunicati il nome dell’Associazione invece lascia fare ad altri (in una prima fase anche a soggetti che sono alla sua diretta dipendenza).

Quindi la proposta di affidamento al GAL della “gestione tecnica Gestione del Piano di Gestione Unesco”; addirittura questa proposta sembra venga inviata ad Ancim, Sindaci e Presidenti dei Consigli Comunali delle Eolie, Fondazione Unesco Sicilia, Presidenza del Consiglio dei Ministri Roma, Ministro dell’Ambiente Roma, Presidente della Regione Sicilia.

Ed il Sindaco di Lipari che fa? Sta a guardare!! Insomma, chi tace acconsente?

Il GAL Isole di Sicilia ha finalità ben precise riportate nell’atto costitutivo del 5/08/2011, strettamente legate al ruolo di soggetto responsabile dell’attuazione del PSL nonché delle azioni e degli interventi in esso inseriti etc etc.

Di conseguenza, la compagine societaria è formata da soggetti ritenuti idonei per questo tipo di attività e non per altro tipo di iniziativa.

Non vorrei che questa proposta sia solo un modo per allargare le competenze del GAL in favore di figure tecniche già in organico all’ associazione stessa.

Anche se non ho alcun titolo politico per inserirmi nella discussione, ritengo che la scelta migliore sia sempre quella di creare una nuova organizzazione formata dai Comuni dell’Arcipelago, Fondazioni e Associazioni nonché altri enti statali che, per competenze professionali e scientifiche, possono effettivamente essere di supporto.