Sidoti indica la via obbligata per migliorare i conti

Riceviamo da Angelo Sidoti e pubblichiamo

angelo sidotiRitorno sul tema bilancio e vi fornisco solo alcuni elementi con riferimento ai soli dati pubblici del 2012 visto che il 2013 solo oggi vedrà la luce.

Il Comune di Lipari investe in termini di impegni di spesa su un totale di circa 20mln di euro di uscite:

1% per funzioni nel campo dello sviluppo economico

5% per funzioni nel settore sociale

8% per funzioni nel settore viabilità e trasporti

6% per funzioni nel settore turistico

0,5% per funzioni nel settore sportivo e ricreativo

0,2% per funzioni nel settore della cultura e dei beni culturali

2% per funzioni nel settore della istruzione pubblica.

Vi renderete anche voi conto che le percentuali sopra esposte sono a dir poco ridicole e non ulteriormente riducibili?

Resta invece un polmone importante che rappresenta più del 70% degli impegni complessivi. Mi riferisco alle funzioni generali di amministrazione di gestione e di controllo (quest’ultimo ente controllo non ho compreso ancora oggi quali funzioni effettivamente svolge) e funzioni riguardanti la gestione del territorio e dell’ambiente.

Fin quanto questa amministrazione non affronta seriamente e con risultati tangibili le questioni legate:

Riscossione

Debiti fuori bilancio e azioni di responsabilità

Società Partecipate ed azioni di responsabilità

Gestione dei rifiuti e differenziata

Gestione della rete idrica

non credo proprio che migliorerà i propri conti ma soprattutto riusciremo ad avere una diminuzione del livello impositivo tributario nel nostro Comune.

Visti i risultati ottenuti da questa amministrazione negli ambiti sopra elencati mi viene spontaneo classificare non idonea la gestione di questi due anni.