Sidoti: chiarezza su responsabilità per Distretto turistico

Riceviamo da Angelo Sidoti e pubblichiamo

Angelo Sidoti
Angelo Sidoti

I dubbi e le domande sul tema Distretto Turistico (vedi precedente articolo del 18/1) restano comunque irrisolti e non chiariti da questa amministrazione. Ho letto con attenzione i diversi comunicati (mentre l’amministrazione non prende posizione e non interviene nella discussione… insomma latita) ma soprattutto il provvedimento di rigetto dello stesso Assessorato a firma del Dirigente Generale e del Dirigente del servizio 3/tur. Ripeto quanto detto nel precedente articolo: il Distretto Turistico si fonda ” sul piano di sviluppo turistico per il triennio successivo all’anno in cui e’ stata presentata la domanda”. Documento che continua a rimanere sconosciuto ai comuni cittadini ma “riservato” ai soli interessati.

Anche se il Distretto Turistico appartiene alla categoria ATS (associazione temporanea di scopo) forse dovrebbe rispettare obblighi di pubblicità legati alla trasparenza. Ma questo dubbio ce lo faremo chiarire dall’organismo preposto.

Ritorniamo al tema dibattuto:

Pagina 1 del provvedimento

“si rappresenta che l’istanza di finanziamento (…) e’ stata respinta”

Pagina 2 del provvedimento

“tutto quanto sopra considerato l’istanza e’ da ritenere non ammissibile”.

Non vi sono dubbi quindi sul “rigetto” da parte dei dirigenti dell’Assessorato.

I motivi:

A) sono stati “cannati” ben 3 requisiti di ammissibilità sui 4 previsti dall’art.5 1.3

B) la documentazione prevista nel Bando e’ stata inviata incompleta quindi causa di inammissibilità ai sensi dell’art.10 commando 12 e 13.

La ciliegina sulla torta (anche se all’apparenza di carattere formale) “nella domanda viene indicato come rappresentante legale il direttore tecnico mentre la domanda viene firmata dal Sindaco” (…) ” lasciando con cio’ un’alea di dubbio in merito alla titolarità della sottoscrizione”.

A questo punto sorge spontaneo porgere due domande:

Chi ha predisposto la documentazione?

Ma il Sindaco ha letto la domanda prima di firmarla?

Spero che gli organi del Distretto facciano chiarezza subito sull’argomento ma sopratutto mi auguro che riescano a metterci una pezza a questo bel casino.