Sicilia : l’insularità potrebbe costare 5 mld l’anno, Regione avvia studio

(Adnkronos) – La condizione di insularità potrebbe costare alla Sicilia tra i 4 ai 5 miliardi di euro l’anno. E’ la stima presunta di una ricerca valutativa che il governo Musumeci condurrà attraverso il Dipartimento della Programmazione e l’assessorato all’Economia. La definizione di insularità comprende il concetto di ‘discontinuità territoriale’ che caratterizza alcune regioni e che determina una specificità di natura economica, trasportistica, ambientale e sociale. Questa condizione rappresenta un oggettivo svantaggio rispetto ai territori continentali che possono godere di una maggiore facilità di collegamento e interscambio.

La Commissione europea ha riconosciuto l’insularità come un fattore penalizzante e considera le regioni interessate meritevoli di azioni politiche capaci di far superare il gap rispetto alle aree continentali. “Lo studio sarà terminato entro il prossimo mese di luglio – commenta l’assessore all’Economia Gaetano Armao – e fornirà al governo regionale il dato puntuale del costo occulto dell’insularità. Costo che si aggiunge alle risorse sottratte alla Sicilia. Dai conti pubblici territoriali, per i siciliani siamo oltre i 10 miliardi di perdita secca”.

Share