Sempre più italiani si affidano alla comodità delle planetarie

La planetaria è un elettrodomestico da cucina che ultimamente, oltre che negli ambienti professionali, sta entrando nelle cucine di moltissimi italiani. Questo trend sicuramente è stato in parte influenzato dai numerosi format televisivi che si occupano della preparazione di ricette sfiziose: ciò ha infatti spinto le persone a voler realizzare da sé piatti elaborati e recarsi meno al ristorante, anche per combattere la crisi. Inoltre, la planetaria è uno strumento multifunzione che permette di approntare differenti preparazioni: la soluzione ideale per riuscire a essere multitasking in cucina e svolgere più azioni nello stesso momento.

A chi può servire una planetaria

La planetaria è un elettrodomestico che devi avere nella tua cucina se ami preparare pietanze differenti e ti piace impastare da zero, senza usare basi già pronte, i seguenti piatti:

  • Pizza, per la quale c’è bisogno di impastare per lungo tempo la pasta: con questo utensile si può fare senza fatica;
  • Dolci: la planetaria ti aiuta sia a montare la panna che gli albumi, ma anche a preparare le basi, come la pasta frolla o il pan di spagna;
  • Pasta: oltre che nella preparazione dell’impasto, con l’aggiunta di accessori puoi sfruttare questo elettrodomestico pure per il taglio e la creazione di vari formati;

Se anche tu hai deciso di acquistare una planetaria, sul sito peccatididolcezze.it troverai tantissime recensioni relative ai differenti modelli, che ti aiuteranno a scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Vantaggi di avere una planetaria

La planetaria è un elettrodomestico molto versatile. Il suo nome deriva dal movimento che compie il suo braccio che riesce, nello stesso momento, a ruotare su se stesso e a girare su un binario circolare: questa è proprio la sua forza; infatti, grazie a ciò può svolgere differenti mansioni. In particolare, riesce a:

  • Impastare composti duri;
  • Schiacciare alimenti;
  • Mescolare impasti morbidi;
  • Montare liquidi, che hanno bisogno di incorporare aria al loro interno.

Inoltre, collegando al motore della planetaria differenti utensili, venduti separatamente, si può sfruttare la sua energia per attivare:

  • Tagliapasta;
  • Trafile per i biscotti;
  • Lame per sminuzzare la verdura, o tagliarla in modi particolari come alla julienne o sotto forma di spaghetti;
  • Strumenti per triturare la carne e creare degli insaccati;
  • Accessori per la preparazione dei gelati o delle granite.

Quest’ultimo aspetto di permette di avere in un unico solo strumento tutto ciò di cui hai bisogno in cucina, risparmiando sullo spazio e anche in termini economici.

Caratteristiche da considerare in una planetaria

Esistono molti modelli di planetaria: prima dell’acquisto leggi bene le specifiche del prodotto e non osservare solo il prezzo. Infatti, se compri un esemplare troppo basico, con una potenza bassa e degli agganci non molto robusti, potresti avere brutte sorprese dopo i primi utilizzi. Gli aspetti fondamentali da valutare quando scegli una planetaria sono:

  • Presenza di un contenitore per impastare in acciaio: tale aspetto è fondamentale perché questo materiale è più igienico, in quanto si lava facilmente e può essere messo anche in lavastoviglie;
  • Una potenza tra gli 800 e i 1000 watt: tale parametro deve essere commisurato all’utilizzo che si intende fare dell’elettrodomestico; scegli valori maggiori se hai intenzione di tenere in funzione lo strumento per lungo tempo – anche se è importante fare una pausa ogni tanto;
  • Stabilità sul piano: grazie, ad esempio, a dei piedini in silicone che ne impediscono il movimento mentre è in funzione.

(Publiredazionale)