Sauerborn : “Parco Nazionale Eolie diventi tirrenico”

di Roberto Sauerborn

Roberto Sauerborn, attuale direttore del Gal Tirrenico

Grande, grandissimo piacere e complimenti nei confronti dell’ amministrazione comunale di Malfa e del suo sindaco Clara Rametta, per la decisione di candidarsi alla gestione della riserva naturale marina delle Eolie. Nell’isola di Salina hanno capito da tempo l’importanza degli strumenti di tutela e salvaguardia del Patrimonio Culturale “isole Eolie” ai fini di uno sviluppo sostenibile che dia piacere di vivere e di lavoro. Non possiamo dire altrettanto di altra amministrazione delle Eolie perché è altrettanto importante essere consapevoli che un territorio e i suoi valori tipici e identitari non hanno e non devono avere confini amministrativi, com’è facile capire se si parla di sostenibilità e/o di promozione sostenibile.

E, mi permetto di andare oltre dicendo che tutto l’areale che va dal Tindari a Capo Milazzo di cui le Eolie fanno naturalmente, storicamente e geograficamente parte, deve essere concepito unitariamente con un piano di sviluppo sostenibile (tutela, salvaguardia, valorizzazione e promozione) unitario e condiviso.

In tale ottica, va ripreso il tema il Parco Nazionale delle Eolie che deve diventare “Tirrenico” in coinvolgimento sistemico di tutto l’areale di riferimento.
Con questo auspicio, mi faccio parte attiva per un percorso di coinvolgimento dei territori con l’auspicio che tale proposta venga condivisa dalle amministrazioni, dai territori dagli altri GAL e trovi supporto e condivisione attiva nella deputazione regionale e nazionale.

Share