San Cristoforo : un frammento osseo del santo, proveniente da Urbania, a Canneto

Nelle foto di Eolienews.it di Salvatore Sarpi l’arrivo della reliquia di San Cristoforo a Canneto con la motovedetta dei Carabinieri. Proviene dalla concattedrale di Urbania ed a portarla è stato il parroco della cittadina marchigiana, don Nino Maluccio accolto da don Lillo Maiorana. La reliquia è un frammento osseo del Santo che resterà per sempre nella Basilica cannetara. E’ contenuta in un braccio argenteo di 63 centimetri, riproducente il braccio del simulacro di San Cristoforo. E’ stata accolta dalle Confraternite, dai fedeli e dalle autorità civili ( presenti il sindaco Gullo e il vice Merlino) e militari.


Ieri , per l’evento, si è svolto nella sala parrocchiale il partecipati convegno ” La chiesa, le reliquie, il simulacro” alla presenza dello storico Pino La Greca, del sac. Piero di Perrisanto ( dottore il teologia dogmatica) e della restauratrice Risaria Catania Cucchiara. Le foto di Marina Centorrino.