Rosa : buona sanità anche a Lipari e al Papardo, Covid e pozza dei fanghi…

di Giovanni Rosa

Sanità…dopo due anni di consulti sud nord …rimane il fatto che ho trovato all’Ospedale Lipari e al Papardo la soluzione personale di un problema medico con il sostegno di una invidiabile professionalità , umanità e cortesia da parte di tutti gli operatori.


Leggo spesso critiche…discordo…perchè anche se qualche volta qualcosa nel sistema non è perfetto l’importante è che il fine preminente sia la salute del malato.
Colgo l’occasione per un sincero ringraziamento al Dott. Enzo Compagno dell’Ospedale di Lipari e al Primario Francesco Mastroeni, Primario del Reparto di Urologia dell’Ospedale Papardo e a tutta l’equipe .

Corona : ogni giorno nasce una nuova terapia, sono contrario ai vaccini e al cortisone che indebolisce le difese immunitarie, rimango legato al mio iniziale protocollo. Prevenzione con il tea tree oil, clorochina nei primi due giorni…EPARINA …fosforilasi e vit C ai primi sintomi o pericolo di contagio.

Pozza di Vulcano: quando sono iniziati i lavori mi sono permesso di domandare chi aveva autorizzato gli interventi su un bene naturale così prezioso.
Mi venne risposto che era tutto regolare con licenza.
Ora che è stato notificato il sequestro voglio ricordare che nel “mare caldo “ è attiva una pericolosa emissione di anidride solforica che se avvicinata in favore del vento può dare origini a svenimenti.
Nel passato ho salvato due bagnanti semisvenuti che stavano per annegare trascinandoli su una spiaggetta in riva.
Oggi le due spiaggette sono state coperte da un muro di 50 metri di lunghezza e di quattro metri di altezza.. evito commenti e lascio le conclusioni al lettore.

Giovanni Rosa medico pensionato

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01