Ricordando ” il mio maresciallo roccia”

di Enzo Mottola

Ricordando Pippo

E' morto il M.llo Giuseppe GisabellaDi solito noi, gente comune quando passiamo a miglior vita veniamo ricordati come “una brava persona”, “una persona onesta” e così via. Per Pippo Gisabella, persona straordinaria non è stato così. Infatti da sempre e da tutti è stato indicato come galantuomo, uomo onesto, persona eccezionale, il buon comandante integerrimo ma profondamente umano. Il mite maresciallo non ha mai avuto bisogno di alzare la voce per farsi obbedire: bastava il suo limpido sguardo per fare abbassare la cresta anche al più incallito delinquente. Ma, quando necessario, una paterna sberla risolveva pacificamente una situazione scabrosa.

Sempre intelligentemente umile, non ha mai approfittato della sua posizione per ottenere vantaggi personali. L’impegno profuso nel sociale isolano è tuttora tangibile nel Circolo Pensionati. A tal proposito ho avuto il privilegio di collaborare con Pippo Presidente per circa dieci anni raramente ho visto tanta dedizione, tanto entusiasmo, tanto amore per realizzare, gestire, migliorare un progetto con finalità puramente sociale. Vedere le sale del Circolo frequentate da tante persone era, per lui, motivo d’orgoglio e sempre di maggior stimolo a fare di più e meglio, nel solo interesse dei soci.

Ben raramente si verifica che una attività venga intitolata ad una persona viva e vegeta: è quanto invece è accaduto a Pippo Gisabella. Ricordo ancora con piacere il momento di grande umiltà, di malcelata soddisfazione e di profonda commozione allorché l’Assemblea, all’unanimità seguita da una spontanea standing-ovation, approvò la mia proposta di intestare il Circolo al nostro insostituibile Presidente.

Sono già trascorsi 30 giorni dalla sua dipartita ed ancora non riesco a capacitarmi della sua assenza

Uno dei tanti momenti di festa

e spesso sento una vocina che mi ricorda di telefonare al “MIO MARESCIALLO ROCCIA”.
Per me Pippo è stato un grande, sincero, fraterno amico e mi manca tantissimo. Sono certo che chi ha avuto l’onore e il privilegio di conoscerlo e di stargli vicino sente e sentirà la sua mancanza: un altro pezzetto di storia eoliana se ne è andato con lui.
Resterà l’indelebile ricordo di un caro gentiluomo, stimato ed amato da tutti.

Ciao Maresciallo, ciao Presidente, ciao Pippo arrivederci.

Enzo Mottola