Rapina all’Antonveneta di Lipari: sei anni e mezzo al bancario

Barcellona- Concorso in rapina alla banca Antonveneta di Lipari avvenuta 13 luglio 2008: come riferisce Leonardo Orlando nella Gazzetta del Sud di oggi, con questa accusa è stato condannato a sei anni e sei mesi di reclusione, 2 mila euro di multa, all’interdizione dai pubblici uffici e al pagamento di una provvisionale di 35 mila euro al Monte dei Paschi di Siena, Giacomo Sparaco.

Era impiegato, all’epoca, nell’agenzia dell’isola ( oggi, Monte Paschi) e sospettato di essere il basista della banda. Come si ricorderà quella mattina, tre palermitani ” in vacanza” a Lipari si presentarono agli sportelli, con tanto di pistola e martello, facendosi consegnare 390 mila euro.

Ma vennero acciuffati il giorno dopo dagli uomini del Gico della Guardia di Finanza  ( che già seguivano uno dei tre) e dai Carabinieri. I tre autori della rapina condannati con rito abbreviato e patteggiamento, oggi hanno già scontato le pene. Assolti dall’accusa di favoreggiamento Ignazia Farina, Silvana e Benito Giannone , tutti di Palermo, e lo stesso Sparaco.