Punto nascita e spopolamento : da Eolie 20-30 interrogazione parlamentare di Lupi , Anzaldi e altri

Le Eolie si stanno spopolando, non si può più nascere isolani, si può solo vivere isolati. Identità, nascita, appartenenza, origini: parole scomparse dal dizionario del popolo delle Eolie. Senza interventi urgenti non ci sarà nessuna “Next Generation”, non ci saranno più eoliani.

Questo diritto negato è un tema affrontato più volte ed in più sedi, ma questa volta il Comitato Eolie 20-30 è riuscito ad intercettare la sensibilità e disponibilità dell’On. Michele Anzaldi e dell’On. Maurizio Lupi, che hanno presentato un’interrogazione parlamentare all’indirizzo del Ministro Speranza per la riattivazione del punto nascite con il sistema del doppio binario, quindi in massima sicurezza.

E’ anche un problema esistenziale, che tocca corde profonde quali l’appartenenza, l’identità, l’origine. Non si può relegare il momento della procreazione ad un mero problema numerico.

L’interrogazione è stata sottoscritta trasversalmente da numerosi partiti, poiché il diritto alla famiglia non ha e non può avere colori.

Anche le ultime misure del Recovery Fund riprendono temi e cercano soluzioni al fenomeno dello spopolamento, con incentivi per la famiglia. Oggi affrontare una gravidanza ed un parto alle Isole Eolie è diventato solo appannaggio di famiglie benestanti e la gravidanza non sembra più un momento felice e fisiologico della vita, ma viene solo inquadrato in termini di costi e numeri e noi non ci stiamo.

Hanno firmato l’interrogazione:

ANZALDI ITALIA VIVA

LUPI NOI PER L’ITALIA

COLUCCI NOI PER L’ITALIA

BIGNAMI FRATELLI D’ITALIA

PALMIERI FORZA ITALIA

MUSELLA FORZA ITALIA

TONDO NOI PER L’ITALIA

SANGREGORIO NOI PER L’ITALIA

PAGANO LEGA

TOCCAFONDI ITALIA VIVA

NAVARRA PD

BERLINGHIERI PD

Il Comitato Eolie 20-30 ringrazia tutti gli Onorevoli e Senatori che hanno sottoscritto l’interrogazione, che hanno ascoltato il nostro grido e ci attendiamo importanti risvolti dalle parole del Ministro della Salute On. Roberto Speranza.