Pulire i pavimenti: come scegliere il giusto detersivo

Una scelta complessa dettata da fattori contingenti, di comodità e praticità, uniti ad altri relativi a tematiche più ampie come ad esempio il rispetto per l’ambiente. Quando si procede ad acquistare un detersivo per pavimenti sono veramente tante le questioni che devono essere tenute nella giusta considerazione.


In linea generale ogni singola superficie vuole un suo specifico detergente: ecco allora che quando si procede a scegliere un detersivo professionale è indispensabile puntare su prodotti che possano garantire formulazioni sicure partendo sempre dalla conformazione della superficie da pulire. Esistono poi declinazioni particolari di detersivi, i cosiddetti multi superficie, che sono invece adatti per qualsiasi tipologia di pavimento.
In sostanza i fattori da valutare e da tenere in considerazione sono realmente tanti: vediamo allora cosa si deve fare quando si procede all’acquisto e quali sono le tipologie di detersivo pavimenti più adatte alle singole necessità.

Detersivi pavimenti: come scegliere?

Si diceva della tipologia di pavimento che si deve lavare: elemento imprescindibile per partire con il piede giusto. Ciò in virtù del fatto che alcuni detersivi funzionano in modo impeccabile su determinate superfici mentre su altre possono non portare i risultati sperati.
Per non parlare poi del fatto che, in talune circostanze, si può anche correre il rischio di rovinare il pavimento: si pensi al parquet, per parlare di uno dei materiali più delicati e che necessita di prodotti dedicati, particolari, possibilmente a basso livello di acidità, per essere deterso.
Ma nella scelta del giusto detersivo va anche preso in considerazione il materiale che si ha a disposizione: scope, mocio, stracci e quant’altro possa tornare utile per le pulizie. Inoltre, si deve partire dalla frequenza con la quale si affrontano le pulizie: c’è chi lava spesso e chi, invece, tende a concentrare le pulizie magari una volta sola a settimana.

La questione rispetto dell’ambiente

C’è poi un tema importante, spesso non tenuto nella giusta considerazione, cui si accennava sopra: i detersivi, come in generale tutti i detergenti, hanno un grande impatto sull’ambiente. Quasi tutti i detersivi ordinari contengono al loro interno sostanze chimiche si sintesi che possono essere dannose per l’ambiente.
Gli effetti, per la verità, sono anche sulla nostra salute e non soltanto sull’ambiente circostante. le sigle di sostanza più note, presenti e dannose all’interno dei comuni detergenti, sono sostanzialmente due:

  • Sls: laurilsolfato di sodio: derivato del petrolio con forte impatto sull’ambiente;
  • Sles: raffinato del petrolio che serve per aumentare il potere schiumogeno quando il detergente viene a contatto con l’acqua.

Sostanze, queste indicate sopra, che nella maggior parte dei casi sono presenti nei detergenti più comuni sul mercato. (Pubbliredazionale)

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01